Rocca Priora. Successo per Albalonga-Preneste. Istituzioni e Associazioni:  Promuovere il territorio dei Castelli Romani un passo alla volta

Rocca Priora. Successo per Albalonga-Preneste. Istituzioni e Associazioni: Promuovere il territorio dei Castelli Romani un passo alla volta

14/01/2022 0 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2180 volte!

Il vicepres­i­dente del Grup­po dei Dod­i­ci, Ger­ar­do Venezia, inter­viene durante una delle uscite Albalonga-Preneste


Grande suc­ces­so per l’incontro finale di “Insieme in Cam­mi­no”, il prog­et­to real­iz­za­to dal Grup­po dei Dod­i­ci alla scop­er­ta dei Castel­li Romani e dell’Economia Civile
Nel­la sede del­la XI Comu­nità Mon­tana dei Castel­li Romani e Pren­es­ti­ni, Mart­edì 11 Gen­naio il Grup­po dei Dod­i­ci ha real­iz­za­to l’ultimo incon­tro del prog­et­to “Insieme in Cam­mi­no: da Alba­lon­ga a Praen­este”, svolto in modal­ità online, che ha coin­volto il pub­bli­co social in un cam­mi­no attra­ver­so i tra­guar­di rag­giun­ti e per prog­ettare obi­et­tivi per il futuro. La cam­mi­na­ta era par­ti­ta dal bor­go di Palest­ri­na fino ad Albano Laziale, lun­go gli antichi sen­tieri per­cor­si per mil­len­ni da pel­le­gri­ni e viag­gia­tori. Un cam­mi­no per risco­prire e pro­muo­vere il ter­ri­to­rio, le sue imp­rese e la sua sto­ria, in un prog­et­to che unisce il tur­is­mo e il piacere del Cam­minare, alla filosofia dell’Economia Civile. All’incontro, mod­er­a­to dal Pres­i­dente dell’Associazione Grup­po dei Dod­i­ci Gian­car­lo Forte, han­no parte­ci­pa­to i rap­p­re­sen­tan­ti delle Ammin­is­trazioni locali di alcu­ni dei comu­ni coin­volti nell’iniziativa, il Sin­da­co di Roc­ca Pri­o­ra Anna Gen­tili, il Com­mis­sario del­la Comu­nità Mon­tana dei Castel­li Romani e Mon­ti Pren­es­ti­ni Ser­e­na Gara, l’Asses­sore San­dro Faraglia di Palest­ri­na, l’Assessore alle Politiche Gio­vanili, Sport e Tur­is­mo di Roc­ca di Papa Francesco De San­tis e il gior­nal­ista Lui­gi Jovi­no autore del libro “Il Cibo del Pellegrino”.

Comune di Roc­ca Priora


Per l’As­so­ci­azione de il Grup­po dei Dod­i­ci sono inter­venu­ti il Seg­re­tario Ivano Olivet­ti e il Vicepres­i­dente Ger­ar­do Venezia, Loren­zo Mari dei CronoNau­ti e infine per Discoverplaces.travel Bene­dic­ta Mary Lee, respon­s­abile del­la comu­ni­cazione. L’in­con­tro è inizia­to con un salu­to da parte delle Ammin­is­trazioni che han­no rac­con­ta­to l’iniziativa, divisa in tre appun­ta­men­ti che han­no vis­to la parte­ci­pazione di appas­sion­ati da tut­ta la Regione Lazio e dal­la Cap­i­tale, la provin­cia di Lati­na fino a quel­la di Viter­bo, dal­la Regione Cam­pa­nia che han­no conosci­u­to il prog­et­to gra­zie al potere dei “Social”, dove ha ottenu­to gran­di risul­tati di pub­bli­co nel cor­so di tut­ta la sua dura­ta. Sono state rag­giunte più di 15.000 per­sone (con­tat­ti web), per un totale di 85 pre­sen­ze “reali” che han­no parte­ci­pa­to nelle 3 uscite, tut­ti risul­tati rag­giun­ti in maniera “organ­i­ca” gra­zie alla comu­ni­cazione cura­ta da Dis­cov­er­places. È sta­to prodot­to anche un video dell’iniziativa https://www.facebook.com/insiemeincamminog12/videos/251417537106403), e del mate­ri­ale infor­ma­ti­vo dei sin­goli trac­ciati e del ter­ri­to­rio, che potran­no essere dis­tribuiti in futuro dal­la Comu­nità Mon­tana dei Castel­li Romani e Mon­ti Pren­es­ti­ni e dai comu­ni inter­es­sati dall’iniziativa. Durante l’incontro si è par­la­to del ter­ri­to­rio dei Castel­li Romani come pro­tag­o­nista del cam­bi­a­men­to, e come risor­sa infini­ta di espe­rien­ze. Un ter­ri­to­rio che non ha niente da invidiare ai gran­di cen­tri o alle attrat­tive del­la vic­i­na Cap­i­tale ma che ha bisog­no di una rete sol­i­da di inizia­tive e del sup­por­to da tut­ti i comu­ni per essere rilan­ci­a­to con il mer­i­ta­to suc­ces­so. Il pri­mo ad inter­venire è sta­to Ivano Olivet­ti, Seg­re­tario del Grup­po dei Dod­i­ci, che ha illus­tra­to la filosofia del prog­et­to, e il moti­vo per cui l’E­cono­mia Civile è sta­ta uno dei fili con­dut­tori del­l’inizia­ti­va, e il modo in cui si è inseri­ta ques­ta mate­ria all’interno del prog­et­to, e come quest’ultimo è sta­to in gra­do di dif­fondere. Un’area ric­ca di sto­ria e natu­ra quel­la in cui si è svolto il nos­tro prog­et­to, come ha volu­to sot­to­lin­eare durante il suo inter­ven­to Ger­ar­do Venezia, Vicepres­i­dente del Grup­po dei Dod­i­ci, che ci ha por­ta­to con le sue descrizioni alla scop­er­ta del­la sto­ria dei borghi attra­ver­sa­ti dall’iniziativa.

Loren­zo Mari, gui­da, illus­tra parte del percorso


Da Alba­lon­ga, l’antica Albano Laziale, fino a Praen­este e l’attuale Palest­ri­na, i due antichi borghi che sono il sim­bo­lo dell’inizio e del­la fine di un grande cam­mi­no che unisce sto­ria, arte ed enogas­trono­mia. Si parte da Palest­ri­na, con il suo Tem­pio del­la Dea For­tu­na Prim­i­ge­nia che con la sua vista ti abbrac­cia con un panora­ma che si estende su tut­ta la Valle dell’Aniene, fino al bor­go di Roc­ca Pri­o­ra, uno dei pae­si più alti dei Castel­li Romani con il suo Castel­lo Savel­li, Roc­ca di Papa con la Fortez­za Papale e i murales del suo Cen­tro stori­co. Il Cen­tro Equestre Fed­erale dei Pra­toni del Vivaro con il grande mon­u­men­to nat­u­rale del Cerquone. Fino ad arrivare all’antica Alba­lon­ga, Albano Laziale, entran­do nel­la cit­tà con la splen­di­da vista del Lago Albano, l’Anfiteatro Romano e un’entrata tri­on­fale davan­ti alla Por­ta Pre­to­ria. Un prog­et­to mul­ti­dis­ci­pli­nare a tut­ti i liv­el­li, si è par­la­to pri­ma del­la creazione di mate­ri­ale car­taceo e mul­ti­me­di­ale in relazione al prog­et­to, che illus­tri il ter­ri­to­rio da un aspet­to cul­tur­ale e tur­is­ti­co, e il Cam­mi­no a liv­el­lo tec­ni­co. Un tra­guar­do che non sarebbe sta­to pos­si­bile sen­za l’aiuto di Loren­zo Mari, Gui­da AIGAE dei CronoNau­ti, che ha accom­pa­g­na­to i parte­ci­pan­ti alle 3 uscite, e suc­ces­si­va­mente seg­na­to il per­cor­so con lo scopo di ren­der­lo fruibile a tut­ti i Cam­mi­na­tori e tur­isti inter­es­sati a vivere la medes­i­ma espe­rien­za. La redazione di Discoverplaces.travel è sta­ta pre­sente e partecipe con l’intervento per la comu­ni­cazione di Bene­dic­ta Mary Lee abbi­amo sot­to­lin­eato l’importanza che han­no le frazioni all’interno dell’economia e del­la sto­ria di un ter­ri­to­rio. Spes­so sot­to­va­l­u­tate, oggi devono acquisire sem­pre di più il ruo­lo di “cus­to­di del ter­ri­to­rio”, come ad esem­pio la pic­co­la frazione del Vivaro con il suo Cen­tro Equestre Fed­erale, nel ter­ri­to­rio di Roc­ca di Papa, che nel 2022 sarà anche sede dei Cam­pi­onati Mon­di­ali di Com­ple­to e Attac­chi. I risul­tati rac­colti da ques­ta inizia­ti­va dimostra­no che questo può diventare l’inizio di un grande prog­et­to, più ampio e replic­a­bile in tut­ti i ter­ri­tori che vogliono puntare sul Cam­mi­no come un tipo di tur­is­mo che è des­ti­na­to sola­mente a crescere. Per vedere la con­feren­za inte­grale clic­cate qui: https://www.facebook.com/insiemeincamminog12) .

Uno dei momen­ti col­let­tivi del grup­po dei camminatori