Rivoluzione Animalista: “Governo Draghi lavori per tutela animale”

Rivoluzione Animalista: “Governo Draghi lavori per tutela animale”

30/03/2021 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 958 volte!

“A più di un anno dall’inizio del­la pan­demia, l’Italia, non riesce anco­ra a intravedere una via d’uscita net­ta e conc­re­ta. Una realtà com­pli­ca­ta per tan­ti cit­ta­di­ni ma anche per tan­ti ani­mali, sul­la cui tutela ci sarem­mo aspet­tati davvero di più dal prece­dente gov­er­no Con­te. Ma anche la parten­za del neo pre­mier Draghi non sem­bra delle più sprint. Al nos­tro pri­mo min­istro chiedi­amo innanz­i­tut­to di inter­venire sulle prob­lem­atiche dei volon­tari che, de fac­to, han­no subito uno stop ingius­ti­fi­ca­to alla loro attiv­ità di sup­por­to e sosteg­no a favore dei nos­tri ami­ci a quat­tro zampe così come appare sine ratio la chiusura dei cen­tri di adde­stra­men­to cani che non han­no mai cos­ti­tu­ito un reale peri­co­lo di con­ta­gio o dif­fu­sione del virus. E, più in gen­erale, sol­leciti­amo questo gov­er­no a vol­er porre la mas­si­ma atten­zione al set­tore ani­mal­ista che ha subito, dalle chiusure ingius­tifi­cate e non fon­date su evi­den­ze sci­en­ti­fiche, dan­ni ingen­ti cui rischi­ano di non seguire ris­tori e con­tribu­ti sicu­ra­mente adeguati. Su un pun­to cre­di­amo di essere tut­ti d’accordo: gli ami­ci a quat­tro zampe sono sem­pre più pre­sen­ti nelle famiglie degli ital­iani e, igno­rare tale dato, equiv­ale a igno­rare gli italiani”.
Così, in una nota, il seg­re­tario nazionale di Riv­o­luzione Ani­mal­ista, Gabriel­la Cara­man­i­ca, e il por­tav­oce nazionale del par­ti­to, Alessan­dro Coricello.