AGNESE VALLE: SUE DUE CANZONI DELL’ULTIMO ALBUM DELLA MED FREE ORKESTRA

AGNESE VALLE: SUE DUE CANZONI DELL’ULTIMO ALBUM DELLA MED FREE ORKESTRA

20/04/2018 0 Di Redazione

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2080 volte!

AGNESE VALLE

NUOVA PROVA D’AUTRICE PER AGNESE VALLE: SUE DUE CANZONI DELL’ULTIMO ALBUM DELLA MED FREE ORKESTRA

A mag­gio nuo­vo bra­no e video del suo prog­et­to da solista

Dopo l’esordio da autrice con l’Orchestra del 41° Par­al­le­lo, Agnese Valle, la can­tautrice e clar­inet­tista romana, tor­na a mis­urar­si con ensem­ble numerosi e fir­ma due brani del nuo­vo album del­la MED FREE ORKESTRA (del­la quale è la voce fem­minile e il clar­inet­to) “L’Iso­la di Gul­liv­er”, in usci­ta oggi 20 aprile per Good­fel­las.

Il pri­mo è ‘Hey Hey’, com­pos­to  in inglese e scrit­to a quat­tro mani con Andrea Rodi­ni. Il bra­no, già in rotazione radio­fon­i­ca, antic­i­pa l’uscita del dis­co. La sto­ria di “Hey Hey” non ha una con­no­tazione di spazio pre­cisa, potrebbe essere ambi­en­ta­to in Texas o in qualunque altro paese che non abbia una tradizione di mescolan­za etni­ca. Un ragaz­zo africano arri­va in ques­ta provin­cia abi­ta­ta solo da bianchi. Un uomo anziano sedu­to in un bar urla al ragaz­zo: “hey hey”. L’uomo è bian­co, con dei gran­di baf­fi ed un’ispida bar­ba rossa.E’ sedu­to al tavoli­no con il suo boc­cale di bir­ra gela­ta davan­ti. Il ragaz­zo, asse­ta­to, con lo zaino in spal­la, di pas­sag­gio per riposare un po’ dal suo lun­go viag­gio, è con­vin­to che quel­lo sia un gri­do di ben­venu­to e risponde al vec­chio. Inizia così il dial­o­go dei due a botte di “hey hey”. Il ragaz­zo crede che l’al­tro lo stia invi­tan­do a bere con lui, ma il vec­chio gli indi­ca un cane, poco dis­tante da loro, che si abbev­era in una poz­zanghera e scioglie defin­i­ti­va­mente l’equivoco  sen­ten­zian­do che a gente come lui non spet­ta cer­to un boc­cale di bir­ra ma una poz­za d’acqua, che la sua vita da “diver­so” non sarà sem­plice, ma una con­tin­ua battaglia per la soprav­viven­za.

L’altro bra­no, che por­ta la fir­ma del­la sola Agnese Valle (musi­ca e parole), è “Il gal­lo”: una rif­les­sione appar­ente­mente scan­zona­ta sug­li effet­ti di una glob­al­iz­zazione che, dietro i suoi ben­efi­ci, nasconde una pro­fon­da crisi iden­ti­taria, ren­den­do ogni ango­lo del mon­do uguale a se stes­so.

Un gal­lo can­ta, annun­cia l’alba, qua­si rin­casasse da una fes­ta. Saltel­la tra le cic­che spente e i bic­chieri vuoti get­tati nel­la sua pic­co­la fat­to­ria cit­tad­i­na la notte prece­dente. Con la luce del sole, quel pos­to, il suo pos­to, si riconosce. La notte invece, sot­to le luci del­la “movi­da” e il caos dei night lim­itrofi,  è come se si perdesse l’orientamento, come se ogni cit­tà si somigliasse, dimen­ti­can­do ciò che di aut­en­ti­co avrebbe da rac­con­tare. Dice Agnese Valle: “Ero a Tes­tac­cio, in una passeg­gia­ta mat­tuti­na, e mi sor­p­rese il con­trasto tra quel gal­lo che can­ta­va nel­la sua fat­to­ria cit­tad­i­na e i residui di una fes­ta alcol­i­ca”. In uno scat­to, la sovrap­po­sizione di due realtà: quel­la del giorno dopo i fes­teggia­men­ti, e quel­la più sin­cera, di una cit­tà che riac­quista la sua vera natu­ra: Casette basse, muri a sec­co, “nasoni” e pan­ni ste­si. Poco più in là, il mer­ca­to, dove il vocia­re lon­tano si unisce al can­to del gal­lo. E’ domeni­ca, è mat­ti­na, la cit­tà è più sin­cera e, come se non bas­tasse, è pri­mav­era e le camelie sono in fiore.

 

Agnese Valle por­ta avan­ti da anni un suo prog­et­to lega­to alla can­zone d’autore. Nel 2014 ha real­iz­za­to il suo pri­mo album “ Anche oggi piove forte…” inser­i­to tra i 30 dis­chi can­di­dati alla Tar­ga Ten­co “Opera pri­ma” 2014.

Nel 2016 il suo sec­on­do lavoro, “Allena­men­to al buon­u­more”, è di nuo­vo can­dida­to alla Tar­ga Ten­co, ma ques­ta vol­ta come “migliore opera dell’anno”; l’artista romana inoltre è final­ista al Pre­mio “L’Artista che non c’era” ed è vincitrice del “Pre­mio del­la Crit­i­ca” nel con­cor­so “Bian­ca d’Aponte”, uni­ca rasseg­na ris­er­va­ta alla can­zone d’autore al fem­minile.

Attual­mente sta lavo­ran­do al suo ter­zo dis­co ed a mag­gio uscirà con un nuo­vo sin­go­lo e video.

Related Images: