PATTO POPOLARE VELLETRI: “PERCHE’ SERVADIO ED IL PD NON VOGLIONO ACCETTARE UN PUBBLICO CONFRONTO CON NOI?”

PATTO POPOLARE VELLETRI: “PERCHE’ SERVADIO ED IL PD NON VOGLIONO ACCETTARE UN PUBBLICO CONFRONTO CON NOI?”

25/07/2016 0 Di Redazione

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2953 volte!

ppvPATTO POPOLARE VELLETRI: “PERCHE’ SERVADIO ED IL PD NON VOGLIONO ACCETTARE UN PUBBLICO CONFRONTO CON NOI?”

In questi ulti­mi anni Vel­letri ha per­so molte cose, ci ven­gono in mente la Polizia Stradale, l’Uf­fi­cio del Giu­dice di Pace, l’ENEL ed altre ancora.…..e tra topi e zan­zare un’al­tra estate se ne va.… Ques­ta è la nos­tra fotografia, con i trib­u­ti al mas­si­mo con­sen­ti­to in Italia ed un bilan­cio che fa acqua da tutte le par­ti. Addirit­tura peg­gio di pri­ma.

L’ac­qua non arri­va, gran parte delle strade comu­nali sono mal ridotte e peri­colose, la cit­tà nel suo insieme è sporca, le scuole inospi­tali e piene di insi­die, gli impianti sportivi fatis­cen­ti (meno male che è inizia­ta la ristrut­turazione del cam­po sporti­vo comu­nale), il cimitero las­ci­a­to a deperire, buio e sporco e con una nuo­va neces­sità di loculi. I servizi sociali sono allo sban­do, non è sta­ta costru­i­ta nem­meno una casa popo­lare per la povera gente ed anco­ra si aspet­tano le grad­u­a­to­rie promesse. Tra topi, zan­zare (sono anni che non fa una disinfestazione/derattizzazione) e strani arrivi di profughi di cui nes­suno sa niente. Nel frat­tem­po che trip­li­ca­va l’in­quina­men­to elet­tro­mag­neti­co con il rilas­cio di con­ces­sioni edi­fi­ca­to­rie a decine e decine di nuove antenne per la tele­fo­nia mobile, men­tre si aspet­ta pure il mon­tag­gio di enor­mi ed alti tral­ic­ci per quelle radiotele­vi­sive prove­ni­en­ti da altri comu­ni e tolte per­ché era­no inquinan­ti e peri­colose, prova­va pure a real­iz­zare un impianto indus­tri­ale per la pro­duzione del bio­gas, nel bel mez­zo delle nos­tre pro­duzioni agri­cole di qual­ità.
Non sola­mente sta facen­do chi­ud­ere decine e decine di attiv­ità com­mer­ciali, non ha mosso un dito per quelle arti­giane (dove è la zona arti­gianale?) e non ha cre­ato le con­dizioni per il rilan­cio tur­is­ti­co ed enogas­tro­nom­i­co locale, ma vol­e­va dis­trug­gere pure quel poco che res­ta di agri­coltura di qual­ità con la bio­gas!

Ques­ta è sta­ta ges­tione di Faus­to Servadio…e meno male che è qua­si fini­ta!

Se par­late con queste par­ti­co­lari fat­tispecie di politi­ci vi diran­no questo (par­lo col dialet­to pro­prio di Ser­va­dio): “Èsso, è tut­ta cor­pa de chilli de pri­ma”, ed anco­ra, “noia­tri semo fat­to o teatro Artemi­sio, o palaz­zone de o sport, a bretel­la, a casa da coltura (ci mette la O al pos­to del­la U) e ‘nsac­co d’a­tre cose”

Ora, al di là delle evi­den­ti caren­ze, è noto a tut­ti che gran parte delle opere era­no già state con­cluse, inau­gu­rate o prog­et­tate e finanzi­ate dal sin­da­co prece­dente come Vil­la Bern­abei, ed appun­to la ristrut­turazione del Teatro Artemi­sio, la Casa del­la Cul­tura, la bretel­la di Via San­ta Ana­to­lia, il parcheg­gio di Via Lata e persi­no alcu­ni inter­ven­ti sul sel­ci­a­to del nos­tro cen­tro stori­co

Nel frat­tem­po aspet­ti­amo (sono più di 4/5 anni) la strana, inutile e cos­tosa scala mobile, fat­ta nel pos­to meno adat­to e più dif­fi­cile. Noi l’avremmo fat­ta al con­fine tra i gia­r­di­ni di Vil­la Gin­net­ti e l’ospedale per servire la vas­ta area sot­tostante l’ospedale che potrebbe ospi­tale dei parcheg­gi enor­mi che servireb­bero l’intero cen­tro stori­co.

Nes­suno è per­fet­to, ovvi­a­mente, ecco per­ché i dibat­ti­ti ed i con­fron­ti pub­bli­ci in polit­i­ca sono indis­pens­abili. Dan­no con­tez­za del pro­prio oper­a­to e per­me­t­tono alla gente di val­u­tar­lo con cog­nizione e seren­ità .

Qual­cuno sa dirci per­ché il sin­da­co Ser­va­dio ed il seg­re­tario del P.D di Vel­letri scap­pano da un con­fron­to pub­bli­co che abbi­amo chiesto tante volte e non ven­gono a smen­tir­ci ?!

PATTO POPOLARE VELLETRI ( P.P.V. )

 

Related Images: