Carcere di Fuorni: scattano gli arresti per spaccio di Droga e non solo.

Carcere di Fuorni: scattano gli arresti per spaccio di Droga e non solo.

25/01/2024 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 577 volte!

Gli Agen­ti del Nucleo Inves­tiga­ti­vo Cen­trale del­la Polizia Pen­iten­ziaria, assieme ai mil­i­tari del coman­do provin­ciale del­la Guardia di Finan­za, in segui­to all’ordinanza di misura caute­lare ‑scat­ta­ta per 16 per­sone- per i reati di asso­ci­azione a delin­quere final­iz­za­ta all’introduzione di cel­lu­lari e per il traf­fi­co di stu­pe­facen­ti, nonché rici­clag­gio, autori­ci­clag­gio e ven­di­ta di armi sia all’interno del carcere di Saler­no, A. Caputo, sia gra­zie al coor­di­na­men­to che avveni­va all’interno del carcere stes­so, da parte di un’ asso­ci­azione crim­i­nale, molto vic­i­na al clan De Feo. Tra le per­sone coin­volte ‑di cui 7 agli arresti domi­cil­iari e 9 all’interno del­la casa cir­con­dar­i­ale-.

Coin­volto anche un agente pen­iten­ziario, insieme alla com­pagna, per aver introdot­to (a segui­to di un paga­men­to in denaro), all’interno del Carcere, mezzi di comu­ni­cazione quali cel­lu­lari, oltre che a sostanze stu­pe­facen­ti. Lo stes­so agente, lo scor­so 21 dicem­bre ave­va pun­ta­to una pis­to­la nei con­fron­ti di un supe­ri­ore, dopo essere sta­to scop­er­to ad intro­durre dro­ga nel carcere.

Il Procu­ra­tore Giuseppe Bor­rel­li, attra­ver­so una nota scrit­ta, comu­ni­ca che a segui­to del­la col­lab­o­razione con­giun­ta per le indagi­ni, da parte del NIC ‑Nucleo Inves­tiga­ti­vo Cen­trale del­la Polizia Pen­iten­ziaria- e del Nucleo di polizia eco­nom­i­co finanziaria del­la Guardia di Finan­za di Saler­no, attra­ver­so l’utilizzo di Mezzi Tec­ni­ci del­lo SCICO-

Related Images: