Bari, Caramanica(Rea): “Bene ricorso cittadino al Tar contro progetto Parco della Giustizia”

Bari, Caramanica(Rea): “Bene ricorso cittadino al Tar contro progetto Parco della Giustizia”

31/10/2023 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 464 volte!

“Si fa sem­pre più forte la voce dei cit­ta­di­ni con­tro la real­iz­zazione del famiger­a­to Par­co del­la Gius­tizia di Bari, i cui lavori, da quan­to appren­di­amo, stareb­bero riguardan­do in questo momen­to la demolizione degli immo­bili delle ex caser­mette. Un prog­et­to edilizio illogi­co e fuori luo­go, che rischia di incidere neg­a­ti­va­mente sul­l’av­i­fau­na del com­pren­so­rio e di tut­ti gli altri ani­mali (volpi, ric­ci, cani, gat­ti ecc.) che di quel luo­go han­no fat­to ormai il loro habi­tat, nonché del­la even­tuale strage di 178 alberi che cos­ti­tu­is­cono una mer­av­igliosa zona verde e dove diverse specie di uccel­li han­no ormai nid­i­fi­ca­to da tem­po. Per ques­ta ragione appog­giamo in maniera incon­dizion­a­ta il ricor­so “madre” con­tro il “Par­co del­la Gius­tizia” — che riu­nisce tut­ti i giudizi pen­den­ti al TAR Puglia e al Con­siglio di Sta­to -, pre­sen­ta­to dai cit­ta­di­ni res­i­den­ti del­la zona e dal comi­ta­to “Per un par­co verde di quartiere alle ex caserme Capozzi e Milano”. Nel­lo speci­fi­co, il ricor­so deposi­ta­to nelle scorse ore al Tar Puglia chiede l’annullamento del­la delib­er­azione del­la Con­feren­za di Servizi che ha approva­to quel­lo che con­sid­e­ri­amo un vero e pro­prio obbro­brio giuridi­co e tec­ni­ca­mente inesistente che sarebbe una “vari­ante urban­is­ti­ca pun­tuale”, invece di approvare una vari­ante urban­is­ti­ca al Prg. In atte­sa di sapere cosa ne penser­an­no i giu­di­ci ammin­is­tra­tivi, dunque, Rea intende rib­adire la pro­pria con­tra­ri­età al piano edi­fi­ca­to­rio in atto, chieden­do al con­tem­po una decisa inver­sione di rot­ta, attra­ver­so la real­iz­zazione su quei ter­reni di una grande area verde, a dis­po­sizione delle famiglie e a tutela di ani­mali e ambi­ente. Tut­to questo è davvero chiedere trop­po? Cosa dicono il sin­da­co di Bari e il min­istro Croset­to, sem­pre più silen­ti e immo­bili su ques­ta del­i­ca­ta vicen­da?”

Così, in una nota, il seg­re­tario nazionale del par­ti­to politi­co Riv­o­luzione Ecol­o­gista Ani­mal­ista, Gabriel­la Cara­man­i­ca.

Related Images: