Aspi ha attivato 50 aree di ricarica elettrica Free to X sulla rete

Aspi ha attivato 50 aree di ricarica elettrica Free to X sulla rete

10/02/2023 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 809 volte!

Aspi ha atti­va­to 50 aree di ricar­i­ca elet­tri­ca Free to X sul­la rete

Con le prossime due atti­vazioni, disponi­bili già nei prossi­mi giorni, Autostrade per l’Italia rag­giunge il tra­guar­do di 50 stazioni ad alta poten­za per la ricar­i­ca di veicoli elet­tri­ci lun­go la rete gesti­ta dal­la soci­età. Il prog­et­to di elet­tri­fi­cazione dell’infrastruttura – riferisce una nota – rien­tra nell’ambito del più vas­to pro­gram­ma di inves­ti­men­ti di Aspi, svilup­pa­to nel seg­no di una mobil­ità sem­pre più sosteni­bile e inno­v­a­ti­va. Questo step seg­na un impor­tante pas­so nel sol­co del per­cor­so avvi­a­to con Free to X, soci­età del grup­po Aspi: gra­zie a questo risul­ta­to, la dis­tan­za media tra un’area di ricar­i­ca e l’altra avvic­i­na l’obiettivo dei 50 chilometri di inter­dis­tan­za tra aree di servizio, come pre­vis­to dalle norme europee. Oltre alle 50 stazioni già oper­a­tive, Free to X ha com­ple­ta­to i lavori di altre 20 lun­go la rete, men­tre 10 sono in cor­so di cantier­iz­zazione.

Autostrade per l’Italia ha, inoltre, avvi­a­to le attiv­ità per l’affidamento dei servizi di ricar­i­ca ad alta poten­za per quan­to riguar­da le restanti aree di servizio non pre­viste dal piano di Free to X, a cui potran­no accedere altri gestori, pun­tan­do alla cop­er­tu­ra dell’intera rete in con­ces­sione. “Siamo estrema­mente orgogliosi di essere tra i prin­ci­pali inter­preti del­la tran­sizione ener­get­i­ca e del­la mobil­ità sosteni­bile in Italia”, ha dichiara­to Rober­to Tomasi, Ammin­is­tra­tore del­e­ga­to di Autostrade per l’Italia, che ha aggiun­to: “Attra­ver­so il piano di elet­tri­fi­cazione del­la rete autostradale, vogliamo dare una rispos­ta conc­re­ta alla sfi­da del­la riv­o­luzione del­la sosteni­bil­ità, a fronte di un mer­ca­to – quel­lo dei veicoli full elec­tric – in forte cresci­ta. L’autostrada diven­ta dunque sem­pre di più un’infrastruttura cen­trale per lo svilup­po del Paese nel seg­no del­la tec­nolo­gia e dell’innovazione, cre­an­do ben­efi­ci in ter­mi­ni occu­pazion­ali ed eco­nomi­ci”.

Related Images: