Marino. A Bibliopop sabato 14 gennaio sarà svelata l’intera trama del Giallo “Omicidio alla Garbatella” di Luana Troncanetti? No, ma saprete perchè immergervi nella sua lettura

Marino. A Bibliopop sabato 14 gennaio sarà svelata l’intera trama del Giallo “Omicidio alla Garbatella” di Luana Troncanetti? No, ma saprete perchè immergervi nella sua lettura

12/01/2023 0 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1674 volte!

Da sin­is­tra: Ser­gio San­ti­nel­li, Pres­i­dente Acab/Bibliopop; Lua­na Tron­canet­ti, scrit­trice, giu­ra­ta del Pre­mio; Vit­to­rio Nocen­zi, Pres­i­dente del Pre­mio; Alessio Corset­ti, spon­sor part­ner del Pre­mio


“Sono molto felice di annun­cia­rvi questo incon­tro pres­so ACAB/BiblioPop aps Mari­no — comu­ni­ca a tut­ti Lua­na Tron­canet­ti, scrit­trice, già nota ai fre­quen­ta­tori di Bib­liopop e a Mari­no tra le vincitri­ci del Pre­mio Let­ter­ario Nazionale Moby Dick — Accan­to a me, Rober­to Pal­loc­ca “Uno che – ogni tan­to – scrive”, questo il teas­er sul sito https://www.robertopallocca.it/ . Scrive eccome, pub­bli­ca da tem­po, offre servizi edi­to­ri­ali fra i quali l’edit­ing, tiene un lab­o­ra­to­rio di scrit­tura cre­ati­va giun­to alla IV edi­zione e nat­u­ral­mente legge. Sta­vol­ta Omi­cidio alla Gar­batel­la, così lo rac­con­terò insieme a lui.”.

A destra Rober­to Pal­loc­ca, qui con lo scrit­tore Mar­co Onofrio


E cosa aggiunge a tut­to ciò il Pres­i­dente di Bib­liopop Ser­gio San­ti­nel­li? “Che è sem­pre un piacere incro­cia­re con la nos­tra attiv­ità di oper­a­tori volon­tari del­la cul­tura, per­sone con mag­ni­fiche doti umane e capac­ità di rac­con­to. Scrit­tori e scrit­tri­ci che non a caso abbi­amo volu­to cat­turare e imbrigliare nelle loro varie libere attiv­ità, fino a far­li diventare nos­tri com­pli­ci nel­la pro­mozione del­la cul­tura, del­la cul­tura del libro, del dirit­to dif­fu­so alla cul­tura. In ver­ità — con­clude il Pres­i­dente — non abbi­amo dovu­to fati­care molto a con­vicer­li, anzi, direi pro­prio che è sta­to un felice incon­tro dove rec­i­p­ro­ca­mente le brac­cia e le men­ti era­no già aperte”. Il gial­lo: Quartiere Gar­batel­la, è l’una di notte pas­sa­ta. Tre net­turbi­ni trovano il cada­v­ere di una ragaz­za accan­to a un cas­sonet­to. Chi­no su di lei, in sta­to con­fu­sion­ale e sporco di sangue, c’è un tas­sista. «È tut­ta col­pa mia!», gri­da fra i singhiozzi. Pao­lo Proi­et­ti viene avvisato dai col­leghi del­la mobile anche se non è di turno. Quel tas­sista è l’amico frater­no con cui ha inter­rot­to, o qua­si, ogni rap­por­to. Ernesto ha tra­di­to la sua fidu­cia e lui non è mai rius­ci­to a per­donarlo. La vit­ti­ma era una ven­tunenne di orig­ine nige­ri­ana. Ex schi­a­va ses­suale rein­seri­ta da tem­po nel­la soci­età, lavo­ra­va come baby sit­ter e pote­va per­me­t­ter­si l’affitto di un appar­ta­men­to. La Gar­batel­la non era il suo quartiere, nes­suno dei curiosi sce­si in stra­da nel cuore del­la notte ave­va mai vis­to quel­la ragaz­za pri­ma di allo­ra. Ernesto ritrat­terà la sua ammis­sione di colpev­olez­za adducen­dola allo shock: conosce­va bene Pru­dence, era pro­prio lui ad accom­pa­g­narla ogni saba­to in taxi per trascor­rere la notte con un uomo mis­te­rioso. Sarebbe mor­ta fra le sue brac­cia quan­do è anda­to a ripren­der­la e, pri­ma di ciò, avrebbe sus­sur­ra­to qual­cosa di inde­cifra­bile: il nome del colpev­ole, forse. Poche set­ti­mane pri­ma gli ave­va con­fida­to che si sen­ti­va in peri­co­lo: qual­cuno vol­e­va far­le del male, ma non sa indi­care chi. A un’ora dal­la morte di Pru­dence, una tele­cam­era di sorveg­lian­za riprende una loro acce­sa dis­cus­sione: lui la strat­tona con vio­len­za, sta per dar­le uno schi­af­fo. Risale sul taxi, inviper­i­to la las­cia da sola in stra­da. Non rius­cirà a dis­col­par­si durante l’interrogatorio; in atte­sa di svilup­pi, quel video lo rende il prin­ci­pale sospet­ta­to e finisce così in carcere. Il com­pi­to di Proi­et­ti, sta­vol­ta, non si limi­ta alla risoluzione di un caso d’omicidio: dovrà ingoiare orgoglio e tes­tardag­gine, con­vin­cers dell’innocenza di Ernesto, credere di nuo­vo in lui e soprat­tut­to in se stes­so. La fidu­cia è una sen­sazione di sicurez­za basa­ta sul­la sper­an­za o sul­la sti­ma, Pao­lo avrà l’ennesima con­fer­ma di quan­to sia ris­chioso con­ced­er­la anche agli ami­ci di lun­ga data. Sarà pro­prio la vit­ti­ma, in qualche modo, a rac­con­tar­gli che ogni errore di val­u­tazione può essere fatale. Saba­to, alle ore 18.00 a Bib­liopop, la ex chieset­ta in via Bassi, ango­lo via Mameli a S. Maria delle Mole, “Omi­cidio alla Gar­batel­la” è il pro­tag­o­nista e gli ospi­ti di eccezione sono l’autrice, Lua­na Tron­canet­ti, e Rober­to Pal­loc­ca lo scrittore/critico let­ter­ario col quale lei dialogherà.

Related Images: