SCUOLE, MATTEONI: “PIU’ MANUTENZIONE E CONTROLLI. SICUREZZA STUDENTI E’ PRIORITA’”

SCUOLE, MATTEONI: “PIU’ MANUTENZIONE E CONTROLLI. SICUREZZA STUDENTI E’ PRIORITA’”

21/10/2022 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 479 volte!

SCUOLE, MATTEONI: “PIU’ MANUTENZIONE E CONTROLLI. SICUREZZA STUDENTI E’ PRIORITA’”
“Reputi­amo di una grav­ità inau­di­ta quan­do accadu­to a Cagliari, dove nelle scorse ore è crol­la­to l’ed­i­fi­cio che ospi­ta­va le aule del­la facoltà di Lingue dell’Università del capolu­o­go sar­do. Purtrop­po non il pri­mo dall’inizio dell’anno sco­las­ti­co, che ha reg­is­tra­to già una deci­na di casi di crol­li o dis­tac­chi di intona­co in isti­tu­ti sco­las­ti­ci e acca­d­e­mi­ci: una triste realtà che riac­cende con deci­sione i fari medi­ati­ci sul­la sicurez­za delle scuole del ter­ri­to­rio ital­iano. Basti pen­sare che nel nos­tro Paese sono oltre 8mila le isti­tuzioni sco­las­tiche, ripar­tite in oltre 40mila sedi, molte di vec­chia costruzione o che sareb­bero sprovviste di cer­ti­fi­ca­to di agi­bil­ità sta­t­i­ca e di pre­ven­zione incen­di. Sen­za con­sid­er­are che molte scuole han­no bisog­no di impor­tan­ti inter­ven­ti di manuten­zione ordi­nar­ia e stra­or­di­nar­ia. Tut­to questo chiara­mente la dice lun­ga su quan­to il gov­er­no nazionale deb­ba lavo­rare per assi­cu­rare aule e luoghi sicuri a stu­den­ti, docen­ti e oper­a­tori sco­las­ti­ci. Sen­za dub­bio, i finanzi­a­men­ti legati al Pnrr rap­p­re­sen­tano una impor­tante boc­ca­ta di ossigeno per la nasci­ta di nuovi isti­tu­ti e l’adeguamento degli esisten­ti ma se non si appli­ca una pro­gram­mazione cer­tosi­na, razionale e di lun­go peri­o­do in mate­ria di edilizia sco­las­ti­ca, crit­ic­ità e prob­lem­atiche si ripresen­ter­an­no in maniera pun­tuale per le nos­tre scuole. Bisogna imple­mentare con­trol­li e mon­i­tor­ag­gi, aumentare gli inves­ti­men­ti, ind­i­riz­zare politiche serie ed effi­caci se vogliamo garan­tire a pieno il dirit­to allo stu­dio e la sicurez­za dei nos­tri ragazzi”.
A sot­to­lin­ear­lo, in una nota stam­pa, è Mar­co Mat­teoni, ex pres­i­dente del­la Con­far­ti­giana­to Edilizia di Roma e del Lazio, nonché tra i prin­ci­pali play­er nel­la riqual­i­fi­cazione immo­bil­iare ed energetica.