Lazio, Assotutela: “Su case e ospedali di comunità da Regione tempi certi e precisi”

Lazio, Assotutela: “Su case e ospedali di comunità da Regione tempi certi e precisi”

31/03/2022 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 743 volte!

Lazio, Asso­tutela: “Su case e ospedali di comu­nità da Regione tem­pi cer­ti e pre­cisi”

“La san­ità ter­ri­to­ri­ale e di prossim­ità del nos­tro ter­ri­to­rio regionale ha forte bisog­no di rilan­cio, dopo anni e anni di deser­ti­fi­cazione dell’offerta san­i­taria. Per ques­ta ragione il recente annun­cio del pres­i­dente Zin­garet­ti in mer­i­to alla cos­ti­tuzione di case e ospedali di comu­nità, gra­zie ai fon­di del piano di Ripresa e Resilien­za, rap­p­re­sen­ta cer­ta­mente una buona notizia. Le Case del­la Comu­nità sono strut­ture san­i­tarie, pro­motri­ci di un mod­el­lo di inter­ven­to mul­ti­dis­ci­pli­nare, nonché luoghi priv­i­le­giati per la prog­et­tazione di inter­ven­ti di carat­tere sociale e di inte­grazione sociosan­i­taria. Men­tre gli ospedali di comu­nità rap­p­re­sen­tano una strut­tura res­i­den­ziale san­i­taria del­la rete ter­ri­to­ri­ale a ricovero breve e des­ti­na­ta a pazi­en­ti che neces­si­tano di inter­ven­ti san­i­tari a media/bassa inten­sità clin­i­ca e per degen­ze di breve dura­ta. Insom­ma, siamo di fronte a una doppia tipolo­gia san­i­taria molto impor­tante per la tutela del dirit­to alla salute dei nos­tri cit­ta­di­ni. L’auspicio che riv­ol­giamo a Zin­garet­ti e D’Amato è che case e ospedali di comu­nità si real­izzi­no in tem­pi rapi­di, cer­ti e mirati”.
Così, in una nota, il pres­i­dente di Asso­tutela, Michel Emi Mar­i­ta­to.

Related Images: