Rieti. Marco Luzi chiamato a dirigere La Federazione PCI reatina

Rieti. Marco Luzi chiamato a dirigere La Federazione PCI reatina

07/03/2022 1 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1863 volte!

Mar­co Luzi, Seg­re­tario del­la Fed­er­azione PCI di Rieti e com­po­nente del Comi­ta­to Regionale Lazio

In queste set­ti­mane, in vista dell’appuntamento nazionale a Livorno per fine mar­zo, in molte realtà del Lazio si sono svolti con­gres­si a base locale e di Fed­er­azione nelle rel­a­tive province. A Rieti, dove risiede una lun­ga sto­ria di pre­sen­za del Par­ti­to Comu­nista Ital­iano, dovu­ta anche alla pres­ti­giosa attiv­ità di com­pag­ni come l’ex Sen­a­tore Dion­isi e come l’ex Seg­re­tario regionale dei Comu­nisti Bat­tisti, negli ulti­mi anni si è affac­cia­to alla gui­da polit­i­ca sul ter­ri­to­rio un gio­vane diri­gente: Mar­co Luzi. Nel Con­gres­so di Fed­er­azione, pre­siedu­to da Ugo Moro del­la Seg­rete­ria nazionale, all’unanimità, è sta­to chiam­a­to a svol­gere il ruo­lo di Seg­re­tario. E’ molto deter­mi­na­to e orgoglioso di mostrare la sua pre­sen­za in varie attiv­ità politiche e sociali. Dice il neoseg­re­tario: “Mi sono iscrit­to al cir­co­lo Italia Cuba a Vel­letri dove era iscrit­to anche mio padre, mi piac­erebbe aprire un cir­co­lo che abbia come sede la casa del popo­lo a Rieti dove c è la sede del PCI e PRC. La mia iscrizione al Par­ti­to è avvenu­ta 4 anni fa quan­do sono sta­to ospite al Con­gres­so di Orvi­eto. Ringrazio del­la fidu­cia gli iscrit­ti che mi han­no volu­to asseg­nare ques­ta impor­tante respon­s­abil­ità, in un frangente come questo e men­tre siamo tut­ti impeg­nati nel­la Ricostruzione del Par­ti­to Comu­nista Ital­iano. Sono un operaio figlio di comu­nisti e con non­ni par­ti­giani – con­clude Mar­co Luzi – e coer­ente­mente sono iscrit­to all’Anpi. La Cgil è il mio sin­da­ca­to di rifer­i­men­to. Sono sposato con una don­na di nazion­al­ità Ucraina. Cre­do che le attiv­ità che svol­ger­e­mo nei comu­ni e in cit­tà daran­no i frut­ti dell’ampliamento e del­la con­di­vi­sione delle pro­poste politiche ed ide­ali che il PCI pro­pone per i lavo­ra­tori, i gio­vani, le donne e la parte più espos­ta del­la soci­età”. Nel sec­on­do Con­gres­so regionale del PCI appe­na con­clu­so, Luzi è sta­to elet­to nel Comi­ta­to Regionale del PCI Lazio.