Frascati: avvicendamento in giunta e ridistribuzione delle deleghe

Frascati: avvicendamento in giunta e ridistribuzione delle deleghe

21/12/2018 0 Di Redazione

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 3680 volte!

Il Sin­da­co Rober­to Mas­trosan­ti, pre­so atto degli even­ti delle ultime set­ti­mane che han­no por­ta­to ad una riv­is­i­tazione delle posizioni di alcu­ni movi­men­ti ed aggregazioni civiche, rispet­to al pro­gram­ma con il quale l’attuale Ammin­is­trazione ha rice­vu­to il manda­to di gov­ernare la cit­tà, e ritenute mat­u­rate le con­dizioni per il pro­dut­ti­vo avvio di una sec­on­da fase del­la attiv­ità isti­tuzionale, che con­d­u­ca defin­i­ti­va­mente la cit­tà fuori dalle dif­fi­coltà nelle quali si è venu­ta a trovare, prin­ci­pal­mente per la non inci­siv­ità delle azioni delle ultime espe­rien­ze ammin­is­tra­tive, dopo aver por­ta­to a soluzione alcune crit­ic­ità evi­den­zi­ate­si nel­la ges­tione di alcu­ni servizi essen­ziali per la comu­nità, ha ritenu­to, di inte­sa con la sua mag­gio­ran­za, di pro­cedere ad un parziale ridis­eg­no delle deleghe asses­so­rili, con­sil­iari e dei del­e­gati esterni, final­iz­za­ta a ren­derne più flu­i­da ed effi­cace l’azione di gov­er­no.

In questo per­cor­so il Con­sigliere Gelin­do For­li­ni è sta­to nom­i­na­to Asses­sore ai Lavori Pub­bli­ci, alle Manuten­zioni del Pat­ri­mo­nio cit­tadi­no, al Deco­ro urbano, all’Efficientamento ener­geti­co e alle Politiche ambi­en­tali e pren­derà il pos­to di Gian­car­lo Giom­bet­ti, il quale con­cen­tr­erà la pro­pria attiv­ità, con del­e­ga ester­na, sulle prob­lem­atiche con­nesse alla Tutela degli ani­mali e dei Parchi pub­bli­ci, per portare a com­pi­men­to anche le pro­gram­mazioni def­i­nite nei scor­si mesi. Un incar­i­co per For­li­ni in con­ti­nu­ità con quan­to svolto con grande costrut­to nelle vesti di Con­sigliere.

A Giom­bet­ti un ringrazi­a­men­to par­ti­co­lare per l’alto sen­so di respon­s­abil­ità e pro­fes­sion­al­ità dimostra­to nel ruo­lo di Asses­sore, eserci­ta­to tra mille dif­fi­coltà oper­a­tive, e per la ricon­fer­ma­ta disponi­bil­ità a prestare, insieme al suo grup­po di rifer­i­men­to, il pro­prio con­trib­u­to nell’attuazione del pro­gram­ma nei set­tori che mag­gior­mente ne han­no stori­ca­mente carat­ter­iz­za­to l’impegno politi­co. Le altre deleghe asses­so­rili restano invari­ate.

In virtù del pas­sag­gio di Gelin­do For­li­ni in Giun­ta e la con­seguente deca­den­za dal ruo­lo di Con­sigliere Comu­nale, in Con­siglio entr­erà la pri­ma dei non elet­ti del­la Lista Insieme per Mas­trosan­ti, la Sig.ra Olga Masi, la cui sur­ro­ga avver­rà nel cor­so del­la prossi­ma adunan­za, che sarà con­vo­ca­ta per il giorno 28 dicem­bre. Ad Olga, alla pri­ma espe­rien­za ammin­is­tra­ti­va, l’augurio di buon lavoro.
Alla Con­sigliera Pao­la Gizzi è sta­ta asseg­na­ta anche le del­e­ga al Tur­is­mo, che si unisce a quel­la al Mar­ket­ing ter­ri­to­ri­ale, com­ple­tan­dola, e alla Scuo­la e ai Servizi sco­las­ti­ci.
Il Con­sigliere Giuseppe Priv­it­era, che ha uffi­cial­iz­za­to la pro­pria disponi­bil­ità a col­lab­o­rare strut­tural­mente nel­la attuazione del pro­gram­ma dell’Amministrazione, e che per questo si ringrazia, sono asseg­nate le deleghe al Demanio e agli Usi civi­ci, che svol­gerà in stret­ta col­lab­o­razione con l’Assessore Clau­dio Gori, per val­oriz­zare l’attività e la conoscen­za mat­u­ra­ta nelle numerose vicende con­nesse a questo impor­tante set­tore del Comune, che riveste un ruo­lo fon­da­men­tale per l’attuazione delle strate­gie di rilan­cio e ridefinizione del­la cit­tà, final­iz­zate alle mutate esi­gen­ze dei tem­pi.

Il Pres­i­dente del Con­siglio Comu­nale si con­cen­tr­erà sull’attività isti­tuzionale non aven­do al momen­to, per motivi di natu­ra per­son­ale e lavo­ra­ti­va, la pos­si­bil­ità di adop­er­ar­si in attiv­ità aggiun­tive. Restano sostanzial­mente invari­ate tutte le altre deleghe asseg­nate in prece­den­za ai con­siglieri comu­nali.

Cam­bi­a­men­ti sono pre­visti anche nel­la asseg­nazione delle deleghe esterne del Sin­da­co. Basilio Ven­tu­ra, oltre alla del­e­ga alla agri­coltura assumerà quel­la alla enogas­trono­mia ed ai rap­por­ti con le Cit­tà del Vino. Giampiero Cac­cia­to, che las­cia la del­e­ga all’attuazione del Pro­gram­ma di Gov­er­no, col­la­bor­erà con l’Assessorato allo Sport nel­la definizione degli stru­men­ti con­nes­si al coor­di­na­men­to delle attiv­ità di comu­ni­cazione ed inter­azione tra le asso­ci­azioni sportive, la comu­nità del­lo sport e gli even­ti.

Pietro Pao­lo Ciuf­fa e Mas­si­mo Gaz­za­neo entra­no in squadra con le deleghe rispet­ti­va­mente all’Attuazione del Pro­gram­ma, il pri­mo, e al Mon­i­tor­ag­gio dell’Albo delle Asso­ci­azioni e alle Con­sulte di Set­tore, al sec­on­do.

Del­la del­e­ga ester­na a Gian­car­lo Giom­bet­ti già si è det­to, restano invari­ate tutte le altre con l’unica eccezione di quel­la ai Gran­di Even­ti e alle Mura del Val­adier che rien­tra nel­la piena ges­tione dell’Assessorato alla Cul­tura. In virtù del pas­sag­gio in Mino­ran­za di due con­siglieri cam­bier­an­no anche gli equi­lib­ri in Comu­nità Mon­tana.

Ques­ta sec­on­da fase del­la Ammin­is­trazione pro­ced­erà con la definizione di speci­fi­ci obi­et­tivi attua­tivi degli impeg­ni di pro­gram­ma per ogni sin­go­lo ambito, che saran­no pun­tual­mente defin­i­ti, d’intesa con la com­po­nente civi­ca delle liste e i grup­pi di sup­por­to che for­mer­an­no un diret­ti­vo politi­co, dal­la Giun­ta e dai Con­siglieri Comu­nali.

La cit­tà ha bisog­no di risposte chiare, rapi­de ed effi­caci per i pro­pri bisog­ni, tut­ti col­oro che han­no respon­s­abil­ità di gov­er­no devono adop­er­ar­si per assec­on­dare ques­ta legit­ti­ma aspet­ta­ti­va. In tut­to questo, come sem­pre avvenu­to in questo pri­mo scor­cio di manda­to, ci sarà sem­pre disponi­bil­ità e ascolto ver­so le istanze che le oppo­sizioni con­sil­iari vor­ran­no pro­porre costrut­ti­va­mente, per il bene pre­m­i­nente di Fras­cati e dei suoi cit­ta­di­ni.

Related Images: