L’olivicoltura pontina in mostra al SOL di Verona

L’olivicoltura pontina in mostra al SOL di Verona

05/04/2017 0 Di Marco Castaldi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 3050 volte!

Dal 9 al 12 Aprile il Capol e 13 olivi­coltori del­la Provin­cia di Lati­na che han­no parte­ci­pa­to al XII Con­cor­so “L’Olio delle Colline” saran­no al Veron­afiere per pro­muo­vere la fil­iera olivi­co­la e olearia locale, insieme ad altre tipic­ità del ter­ri­to­rio, con la col­lab­o­razione di Aspol e Con­sorzio per la Tutela e la Val­oriz­zazione dell’Oliva di Gae­ta DOP. Lo stand sarà allesti­to nell’area espos­i­ti­va dell’Unaprol, all’interno del Padiglione C.

Dal 9 al 12 Aprile, l’eccellenza olivi­co­la e olearia del­la provin­cia di Lati­na sarà pre­sente nel­la pres­ti­giosa vet­ri­na del SOL&AGRIFOOD di Verona, il salone inter­nazionale dell’agroalimentare di qual­ità ospi­ta­to al Veron­afiere. Il Cen­tro Assag­gia­tori Pro­duzioni Olivi­cole Lati­na cur­erà la pro­mozione degli oli pre­miati al 12° Con­cor­so provin­ciale ‘L’Olio delle Colline’ che han­no ader­i­to allo stand allesti­to dal Capol nell’area espos­i­ti­va dell’Unaprol, all’interno del Padiglione C.

Alla trasfer­ta scalig­era parteciper­an­no: Az. Agr. Casi­no Re di Colet­ta Filom­e­na (Son­ni­no), Az. Agr. Cos­mo Di Rus­so (Gae­ta), Gre­go­rio De Gre­goris Az. Agr. (Son­ni­no), Lucia Ian­not­ta Az. Agr. Bio. (Son­ni­no), Az. Agr. La Tenu­ta Dei Ricor­di di Ile­nia Lab­ba­dia (Leno­la), Mar­co Carpineti Az. Agr. Bio. (Cori), Cincin­na­to Coop. Agr. (Cori), Coop. Colle San Loren­zo ARL (Cori), Fran­toio Appeti­to Lui­gi (Cori), Soc. Agr. I Lori di Sturno Tiziana (Cori), Imper­vio di Dante D’Elia (Cori), Odis­seo di Caratel­li Stelvio (Cori), Rosa e Meo di Cat­ul­lo Man­cioc­chi (Cori), Rupe­bian­ca di Cauc­ci Molara Ubal­do (Cori).

In col­lab­o­razione con l’Aspol (Asso­ci­azione Provin­ciale Pro­dut­tori Olivi­coli Lati­na) e il Con­sorzio per la Tutela e la Val­oriz­zazione dell’Oliva di Gae­ta DOP, si ter­ran­no degus­tazioni gui­date ed infor­mate dell’olio extravergine d’oliva Itrana (DOP Colline Pon­tine) e delle olive da men­sa Gae­ta DOP, ad opera degli assag­gia­tori pro­fes­sion­isti del Capol. Un con­veg­no sarà ded­i­ca­to alla DOP Colline Pon­tine e un altro alla DOP Oli­va Gae­ta: rela­tori Giulio Scat­oli­ni, capo Pan­el del Con­siglio Oleario Inter­nazionale, e Lui­gi Cen­tau­ri, capo Pan­el del Capol.

In occa­sione del Demo Food, le due DOP incon­tr­eran­no altre tipic­ità del ter­ri­to­rio pon­ti­no in un menu a base di: stroz­za­preti con pomodor­i­ni tor­pedi­no di Fon­di, olio DOP Colline Pon­tine e olive di Gae­ta DOP; moz­zarel­la di bufala del­l’A­gro Pon­ti­no con insala­ta di tor­pedi­no e olio DOP Colline Pon­ti­no, tiel­la di Gae­ta, sal­s­ic­cia di Monte San Bia­gio, olive di Gae­ta DOP, olive Itrana Bian­ca e pane di San­ti Cos­ma e Dami­ano; ciammel­la cresci­u­ta di Priver­no con gela­to all’ex­tra vergine d’Itrana.

Gran finale con le pre­mi­azioni del Con­cor­so inter­nazionale Sol d’Oro. Tra i cam­pi­oni oleari del mon­do salirà sul gradi­no più alto del podio Cos­mo di Rus­so (Gae­ta), vinci­tore del Sol d’Oro nel­la cat­e­go­ria Frut­ta­to Medio. Gran men­zioni per: Vil­la Pon­ti­na (Son­ni­no) e Az. Agr. Bio. Pao­la Orsi­ni (Priver­no) per il Bio­logi­co; Casale San Gior­gio (April­ia) per il Frut­ta­to Leg­gero; Az. Agr. Alfre­do Cetrone (Son­ni­no) per il Mono­va­ri­etale. Riconosci­men­ti agli olivi­coltori pon­ti­ni giunger­an­no anche dal­la pre­sen­tazione del­la Gui­da Oli d’Italia 2017 del Gam­bero Rosso.

Mar­co Castaldi

Addet­to Stam­pa & OLMR