Cori: gran successo per il 36° Gran Galà di Carnevale

Cori: gran successo per il 36° Gran Galà di Carnevale

10/02/2016 0 Di Marco Castaldi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 3011 volte!

GRAN GALA' DI CARNEVALE 2016 - 4Gran suc­ces­so per il 36° Gran Galà di Carnevale. Oltre 200 per­sone han­no assis­ti­to allo spet­ta­co­lo mes­so in sce­na all’oratorio del­la Par­roc­chia SS. Pietro e Pao­lo dai par­roc­chi­ani di Cori monte gui­dati da Don Ange­lo Buon­aiu­to che ha volu­to dare con­ti­nu­ità a ques­ta lun­ga tradizione teatrale. Una giran­dola di can­ti, bal­li e comme­die in dialet­to corese, e la sala si è riem­pi­ta di applausi scros­cianti e risate a crepa­pelle.

Pro­tag­o­nisti dei cinque sketch in pro­gram­ma sono sta­ti i vari grup­pi par­roc­chiali che si sono alter­nati sul pal­co. I bam­bi­ni dell’Azione Cat­toli­ca Ragazzi (III ele­mentare – III media), che han­no anche into­na­to le can­zoni susse­gui­te­si nel cor­so del­lo show. I gio­vanis­si­mi (14–18 anni), alle cui voci sono state affi­date invece le sigle di aper­tu­ra e chiusura. I gio­vani (18–30 anni) e gli edu­ca­tori dell’A.C.R.

I più pic­coli han­no vesti­to i pan­ni di pazi­en­ti per far­si vis­itare da un dot­tore davvero biz­zarro. ‘Mio mar­i­to si sente male’ – fa una, e lui – ‘Provi a spostare l’antenna’. Bat­tute sem­pli­ci e diver­ten­ti, ma anche frec­cia­tine sar­cas­tiche d’attualità. ‘Mio figlio ha inghiot­ti­to 1 euro’ – dice un altro, e il medico risponde – ‘Non si pre­oc­cu­pi, in Italia ne han­no man­giati tan­ti di sol­di eppure non è mai mor­to nes­suno’.

Poi spazio ai più gran­di. Sapete per­ché il reg­ista esi­gente e per­fezion­ista face­va ripetere all’infinito la parte ai suoi attori? Per­ché il cam­era­man non ave­va tolto il tap­po all’obiettivo del­la tele­cam­era e una vol­ta scop­er­to sono scat­tate le ‘maz­zate’. E il povero mal­cap­i­ta­to con la moglie clep­tomane che fine fa? Men­tre si con­fi­da con l’amico la don­na ruba gli indu­men­ti di quest’ultimo e lo las­cia in mutande.

Il mar­i­to ras­si­cu­ra l’amico che gli riporterà tut­to al bar il mat­ti­no seguente, men­tre la moglie si lan­cia tra le brac­cia dell’amico e sta­vol­ta toc­ca all’amico tran­quil­liz­zare il mar­i­to che gliela avrebbe ripor­ta­ta il giorno dopo. Le ultime due sto­rie han­no rac­con­ta­to di un uomo infedele a cac­cia di mille gius­ti­fi­cazioni con la com­pagna e di una cop­pia e un idrauli­co alle prese con un tubo del lavandi­no da aggiustare e un mal di pan­cia da cal­mare.

Related Images: