Parma, grande interesse e partecipazione per il progetto “Allenàti per vincere”

Parma, grande interesse e partecipazione per il progetto “Allenàti per vincere”

09/11/2023 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 655 volte!

Grande inter­esse e parte­ci­pazione a Par­ma per la pre­sen­tazione del prog­et­to “Allenàti per vin­cere ‑Inclu­sione e Com­pe­tizione. Insieme per Sport”, forte­mente volu­to dal­la Fon­dazione Anna Mat­ti­oli, sostenu­to e patro­ci­na­to dal Comune di Par­ma. La con­feren­za stam­pa si è tenu­ta nel­la mat­ti­na­ta di giovedì 9 novem­bre, pres­so la Sala di Rap­p­re­sen­tan­za del Munici­pio, in Piaz­za Garibal­di 1, a Par­ma.

Pre­sen­ti Mar­co Bosi, Asses­sore allo Sport del Comune di Par­ma, Rober­to Pagli­u­ca, Pres­i­dente del­la Fon­dazione Anna Mat­ti­oli, Mar­co Tavagli­ni, con­sulente sport e didat­ti­ca, e Andrea Scan­navi­no, respon­s­abile del prog­et­to ‘All Inclu­sive’; CSV Emil­ia. All’evento sono inter­venu­ti anche Nadia Mal­cisi, Diri­gente dell’IC Sal­vo D’Ac­quis­to, Agnese Tirabassi, Diri­gente dell’IC Fer­rari, e Chiara Palú, Diri­gente dell’IC Miche­li. La con­feren­za stam­pa si è aper­ta con il salu­to di Luca Pan­cal­li, Pres­i­dente del Comi­ta­to Ital­iano Par­alimpi­co, assente fisi­ca­mente per impeg­ni isti­tuzion­ali ma che in un video ha volu­to sot­to­lin­eare tut­ta la bon­tà del prog­et­to, mes­so in cam­po dal­la Fon­dazione Anna Mat­ti­oli e dal pres­i­dente Rober­to Pagli­u­ca. Che, poi, ha pre­so la paro­la: “In questo momen­to di com­p­lessa e del­i­ca­ta con­giun­tu­ra eco­nom­i­ca e sociale, la scuo­la si tro­va di fronte a sfide nuove e diven­ta luo­go fon­da­men­tale per la cresci­ta e l’integrazione delle gio­vani gen­er­azioni. Per ques­ta ragione, la Fon­dazione Anna Mat­ti­oli, da sem­pre atti­va con­tro il dis­a­gio sociale e le fragilità gio­vanili, ha deciso di met­tere in cam­po ques­ta inizia­ti­va, per dare un sosteg­no con­cre­to alle famiglie, per fornire occa­sioni e sup­por­to alla prat­i­ca sporti­va e pro­porre nuovi sti­moli al per­cor­so for­ma­ti­vo dei minori, anche quel­li con dis­abil­ità fisi­ca, deficit cog­ni­ti­vo o dis­a­gio sociale, per favorire la piena com­pren­sione ed accettazione del­la diver­sità come for­ma di ric­chez­za nelle tante pos­si­bili espres­sioni di vita. All’insegna del mot­to “allenàti per vin­cere”, vogliamo che lo Sport diven­ti uno stru­men­to ped­a­gogi­co sem­pre più effi­cace e un’occasione di reale uguaglian­za, e questo attra­ver­so la stret­ta sin­er­gia con le isti­tuzioni ter­ri­to­ri­ali: Munici­pio, Scuole e Ter­zo Set­tore”. Ma, nel­lo speci­fi­co, in cosa con­siste il prog­et­to “Allenàti per vin­cere? “L’attività è sta­ta pro­gram­ma­ta in coin­ci­den­za con l’anno sco­las­ti­co 2023–24 e si arti­co­la sec­on­do tre prin­ci­pali linee prog­et­tuali, che coin­vol­go­no tre Scuole di Par­ma: I.C. Miche­li, I.C Fer­rari e I.C. Sal­vo D’Acquisto”, ha aggiun­to Rober­to Pagli­u­ca. Per agevolare il supera­men­to delle bar­riere che sovente impedis­cono la prat­i­ca sporti­va, la Fon­dazione Anna Mat­ti­oli ha ritenu­to di fornire gli Isti­tu­ti sco­las­ti­ci indi­vid­uati di ausili utili ad agevolare ed incor­ag­gia­re la prat­i­ca dell’attività sporti­va anche da parte degli stu­den­ti frag­ili. Inoltre, d’intesa e in col­lab­o­razione con CSV Emil­ia e il Con­sorzio di Sol­i­da­ri­età Sociale, la Fon­dazione ha deciso di seguire tre bam­bi­ni affet­ti da fragilità intel­let­ti­va o dis­tur­bo del­lo spet­tro autis­ti­co, uno per cias­cuno dai tre Isti­tu­ti, per­ché siano sostenu­ti nell’attività sporti­va anche oltre l’orario sco­las­ti­co, assis­ti­ti per­sonal­mente, per l’intero anno, da tutor apposi­ta­mente for­mati. Infine, la Fon­dazione Anna Mat­ti­oli ha deciso di pro­porre anche un per­cor­so sper­i­men­tale di co-prog­et­tazione, “nel quale lo Sport diven­ti anche il vei­co­lo per trattare tem­atiche come inclu­sione e vita in grup­po, nonché vei­co­lo per l’insegnamento anche di altre materie”, ha con­clu­so il pres­i­dente Pagli­u­ca. Fon­da­men­tale in questo per­cor­so inno­v­a­ti­vo e vir­tu­oso, anche il ruo­lo del Comune di Par­ma che ha deciso di sostenere il prog­et­to. A tal propos­i­to, Mar­co Bosi, Asses­sore comu­nale allo Sport, ha spie­ga­to: “Il tema del­l’e­d­u­cazione attra­ver­so lo sport è cen­trale per le famiglie e i ragazzi e lo è ancor più per le per­sone con dis­abil­ità. Crescono i numeri delle cer­ti­fi­cazioni di dis­abil­ità soprat­tut­to intel­let­tive e lo sport è uno stru­men­to impor­tan­tis­si­mo per includ­ere i ragazzi. Per far­lo abbi­amo bisog­no di per­sone for­mate, di com­pe­ten­za, ma anche delle risorse che per­me­t­tano di real­iz­zare questi prog­et­ti. E’ sta­to per noi nat­u­rale come ammin­is­trazione sostenere e appog­gia­re l’inizia­ti­va del­la Fon­dazione Anna Mat­ti­oli che entra nelle nos­tre scuole e aggiunge un mat­ton­ci­no ad una strate­gia più ampia di inclu­sione attra­ver­so lo sport”, ha con­clu­so l’assessore Bosi.

Related Images: