Santo Stefano: “Cambiare fa bene, a me ha fatto scrivere il singolo”

Santo Stefano: “Cambiare fa bene, a me ha fatto scrivere il singolo”

07/11/2023 0 Di Carola Piluso

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 251 volte!

San­to Ste­fano promes­sa di Maciste Dis­chi pub­bli­ca il nuvo sin­go­lo. Infat­ti il 3 novem­bre tutte le piattaforme dig­i­tali sono state invase da “Marchi­giano”. Il bra­no fa riflet­tere su quan­to i cam­bi­a­men­ti pos­sono influen­zare la nos­tra vita.

Dopo aver trascor­so un peri­o­do del­la sua vita tra Mont­pel­li­er e Bratisla­va, San­to Ste­fano decide di trasferir­si a Milano. Ques­ta scelta è dovu­ta alla volon­tà di vol­er­si dedi­care com­ple­ta­mente al suo prog­et­to musi­cale. Il suo è un prog­et­to non cir­co­scriv­i­bile ad un uni­co genere, ma fat­to di ricer­ca, istin­to e tan­ta sper­i­men­tazione. “Marchi­giano” è un sin­go­lo urban pop, con un twist di elet­tron­i­ca. Il sin­go­lo par­la di cam­bi­a­men­to e di una cit­tà mul­ti­cul­tur­ale, piena di pos­si­bil­ità, anche se a volte non si res­pi­ra. Il cielo plumbeo, la pol­vere e i rit­mi fre­neti­ci fan­no nascere l’inevitabile con­fron­to tra le colline marchi­giane e la cit­tà in cui vive. La cit­tà è vista come un luo­go in cui si arri­va al pro­prio obi­et­ti­vo solo se ci si crede davvero.

Dalle colline marchigiane ai palazzi di Milano

San­to Ste­fano rac­con­ta così il bra­no: “Abita­vo in col­li­na nelle marche, ora a Milano in una casa che somiglia a una can­ti­na. Cam­biare fa bene, a me ha fat­to scri­vere ques­ta can­zone. Gra­zie a Santabar­bara e Pablo­suzu­ki per la musi­ca, e per i dis­cor­si infini­ti sui maestri del cin­e­ma core­ano”. 

San­to Ste­fano ha vis­su­to a Mont­pel­li­er e Bratisla­va anche se è nato e cresci­u­to nelle Marche in un paese di seim­i­la ani­me. Vive da alcu­ni anni a Milano per­ché è lì che, gli han­no det­to, suc­ce­dono le cose impor­tan­ti, anche se lui non le ha anco­ra mai viste. San­to Ste­fano è cini­co, autoiron­i­co e pun­gente. Un hor­ror vacui di sen­ten­ze sospese e slo­gan amari, ritor­nel­li appic­ci­cosi e beat sedu­cen­ti. San­to Ste­fano ascol­ta Jai Pau, Jojii, Blood Orange, Tyler the cre­ator. Fa il rap alla sua maniera, ogni tan­to can­ta, molto spes­so suona e dice la sua sen­za chiedere nul­la in cam­bio. Per pagar­si l’affitto, nell’altra sua vita è copy­writer in un’agenzia di mar­ket­ing.

Related Images: