*SUCCESSO STRAORDINARIO ALL’AUDITORIUM MASSIMO DI ROMA PER L’INIZIATIVA “WOMEN FOR WOMEN“

*SUCCESSO STRAORDINARIO ALL’AUDITORIUM MASSIMO DI ROMA PER L’INIZIATIVA “WOMEN FOR WOMEN“

28/09/2023 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1236 volte!

*SUCCESSO STRAORDINARIO ALL’AUDITORIUM MASSIMO DI ROMA PER L’INIZIATIVA “WOMEN FOR WOMEN AGAINST VIOLENCE – PREMIO CAMOMILLA”*

Roma, 28 set­tem­bre 2023 – L’Auditorium del Mas­si­mo, pres­ti­giosa loca­tion nel cuore del­la cap­i­tale, ha ospi­ta­to ieri sera la reg­is­trazione tv dell’VIII edi­zione dell’evento: “Women for Women against Vio­lence – Camomil­la Award”, una ker­messe stra­or­di­nar­ia e uni­ca per pro­muo­vere il con­trasto alla vio­len­za di genere e la pre­ven­zione sul tumore al seno.
Questo spe­ciale even­to, pre­sen­ta­to da Ari­an­na Ciampoli e Beppe Con­ver­ti­ni, per la regia di Anto­nio Cen­tomani, è innanz­i­tut­to ded­i­ca­to al rac­con­to del per­cor­so di rinasci­ta delle donne ferite da una vio­len­za o da un tumore al seno e che non smet­tono mai di com­bat­tere.
Ideato dal­la Pres­i­dente dell’Associazione Con­sorzio Uman­i­tas Donatel­la Gimigliano, autrice con Fab­rizio Sil­vestri e Cristi­na Mona­co, l’evento in ques­tione, uni­co nel suo genere, è patro­ci­na­to da: Sen­a­to del­la Repub­bli­ca, Cam­era dei Dep­u­tati, Min­is­tero del­la Cul­tura, Comi­ta­to Uni­co di Garanzia MIC, RAI, Regione Lazio, Comune di Roma, Unicef, Croce Rossa Ital­iana e LILT (Lega Ital­iana Lot­ta con­tro i Tumori).
A segui­to di un cock­tail din­ner, real­iz­za­to con prodot­ti eccel­len­ti del ter­ri­to­rio laziale e offer­to in col­lab­o­razione con Coldiret­ti Lazio e la scuo­la alberghiera I.P.S.E.O.A., la ser­a­ta è sta­ta aper­ta dal can­tau­tore Anto­nio Mag­gio con il bra­no “La fac­cia e il cuore”, accom­pa­g­na­to da due stra­or­di­nari dancers: Samuel Per­on e Veera Kin­nunen.

Le luci dei riflet­tori si sono poi accese per ascoltare il rac­con­to del suo vis­su­to con il tumore del­la “mam­ma” di Miss Italia, Patrizia Mirigliani, in un toc­cante monol­o­go dal tito­lo “Io quell’intruso lo conosco bene”.
“L’in­ter­locu­tore non sia mai ‘l’in­tru­so’, ben­sì la vita. E io sono qui con tut­ta l’in­ten­zione di vivere una lun­ga e bel­la vita”, ha dichiara­to dal pal­co la mad­ri­na di Miss Italia.
Tem­po anche per le tes­ti­mo­ni­anze di Nicolò Maja, gio­vane orfano del fem­mini­cidio, che si è rac­con­ta­to in una let­tera alla mam­ma Giu­lia e alla sorel­la Ste­fa­nia dal tito­lo “Vi ama­vo immen­sa­mente, ma non ve lo potrò mai più dire” affi­da­ta a Nic­colò Agliar­di. Con orgoglio e amore Nicolò ha ricorda­to la sua famiglia: “Sono orgoglioso di essere figlio di Ste­fa­nia e fratel­lo di Giu­lia. I non­ni sono i miei pro­tet­tori”.

Affi­an­ca­to pro­prio dai due non­ni Giulio e Ines, Nicolò ha rice­vu­to un Camomil­la Award di cioc­co­la­ta (il fiore di Camomil­la che sim­bo­leg­gia la forza e la sol­i­da­ri­età, in fitoter­apia usato per aiutare le piante malate a guarire) real­iz­za­to dal mae­stro cioc­co­latiere Loren­zo La Civi­ta per “la dol­cez­za con cui si stan­no pren­den­do cura del nipote”. Il pre­mio è sta­to con­seg­na­to anche insieme al Pres­i­dente del­la Soci­età Nazionale di Mutuo Soc­cor­so Cesare Poz­zo, Andrea Tib­er­ti.

E poi anco­ra la sto­ria di Antoni­et­ta Tuc­cil­lo, una com­bat­tente che ha trasfor­ma­to la malat­tia in cre­ativ­ità diven­tan­do una stilista e per l’occasione ha affida­to la sua sto­ria “La mia sec­on­da vita” all’attrice Gior­gia Trassel­li. Tuc­cil­lo, ha avu­to due spe­ciali tes­ti­mo­ni­al del suo brand, l’attore ita­lo-londi­nese Otta­viano Blitch e la Miss Italia 2022, Lavinia Abate.

“La nos­tra vita va sal­va­guar­da­ta da qual­si­asi mostro”, ha dichiara­to durante la pre­mi­azione Antoni­et­ta Tuc­cil­lo. “La tragic­ità può portare a cam­bi­a­men­ti pos­i­tivi”, ha sot­to­lin­eato la design­er. “Io la riv­inci­ta l’ho trova­ta una mat­ti­na in un cas­set­to. Un uncinet­to. Da lì le mie creazioni che mi fan­no sper­are in un domani fat­to di luce e gioia. Fai del­la tua vita un sog­no e di questo sog­no una realtà.”
Antoni­et­ta Tuc­cil­lo ha così rice­vu­to il riconosci­men­to “Un sor­riso per Ele­na”, con­trib­u­to isti­tu­ito con la famiglia di Ele­na Augel­lo, scom­parsa pochi mesi fa a 40 anni, a sosteg­no di una paziente onco­log­i­ca in dif­fi­coltà.

La ker­messe ha ospi­ta­to anche due donne, già pre­sen­ti alla prece­dente edi­zione, che han­no rac­con­ta­to il loro “giorno dopo”; Car­oli­na Mar­coni, che dal pal­co ave­va lan­ci­a­to il tema dell’oblio onco­logi­co, che coin­volge più di 900mila per­sone in Italia guar­ite da un tumore ma che han­no dif­fi­coltà nell’accesso ad alcu­ni servizi, come mutui e presti­ti, la stip­u­lazione di assi­cu­razioni e l’adozione di figli.

La show­girl attrice, Car­oli­na Mar­coni, ha anche soll­e­va­to una ques­tione fon­da­men­tale molto dif­fusa purtrop­po in Italia. “Sul­l’oblio onco­logi­co c’è una legge, ma non bas­ta. Dieci anni dal­la fine di un tumore sono tan­ti per avere final­mente vita e dig­nità. Spero che quan­do la legge arriverà in Sen­a­to ver­ran­no accor­ciati i tem­pi”, ha rib­a­di­to la Mar­coni. “I tem­pi di gua­ri­gione dovreb­bero essere affi­dati al sin­go­lo caso, non uguali per tut­ti.”
A tal propos­i­to si è par­la­to anche con Beat­rice Loren­zin ed Ezio Bonan­ni, edi­tore del Gior­nale del­la Salute.

Altra ospite di eccezione è sta­ta Filom­e­na Lam­ber­ti, sfre­gia­ta con l’acido dal mar­i­to cui ave­va rib­a­di­to la sua volon­tà di sep­a­rar­si. “Vio­len­za fisi­ca, ver­bale, psi­co­log­i­ca ed eco­nom­i­ca. Sono tutte forme di vio­len­za che van­no con­dan­nate. La bio­der­mo­ge­n­e­si mi cura pelle e ani­ma”, ha spie­ga­to la Lam­ber­ti rac­con­tan­do tutte le novità del­la sua rinasci­ta psi­co-fisi­ca, gra­zie alle cure di Bio­der­mo­ge­n­e­si, del prof. Clau­dio Urbani, e gra­zie anche all’importante con­trib­u­to rac­colto dal­la tes­ta­ta “La 27 Ora” del Cor­riere del­la Sera.

È sta­ta pro­prio Filom­e­na Lam­ber­ti a pre­mi­are il respon­s­abile del­la redazione romana, Giuseppe Di Piaz­za, con il Camomil­la Award, scul­tura real­iz­za­ta dal mae­stro orafo Michele Affida­to, stori­co part­ner dell’evento.

Tra col­oro che han­no rice­vu­to il “Camomil­la Award” anche il noto gior­nal­ista e con­dut­tore tele­vi­si­vo, Mas­si­mo Bernar­di­ni, che nel suo inter­ven­to ha sot­to­lin­eato l’im­por­tan­za del­l’e­d­u­cazione nel con­trastare la vio­len­za di genere.
“Il prez­zo da pagare per noi uomi­ni non sarà mai abbas­tan­za alto quan­do attac­chi­amo, vio­len­ti­amo o uccidi­amo una don­na. L’e­d­u­cazione è un cam­mi­no che non va mai mol­la­to”, ha rib­a­di­to dal pal­co Bernar­di­ni.

Infine Donatel­la Gimigliano, Pres­i­dente del­l’As­so­ci­azione Con­sorzio Uman­i­tas nonché ideatrice e pro­dut­trice del for­mat “Women for Women agan­ist Vio­lence — Pre­mio Camomil­la”. Gimigliano a con­clu­sione dell’evento ha infine espres­so la sua grat­i­tu­dine per la parte­ci­pazione e l’im­peg­no dei tan­ti artisti che han­no imp­ie­ga­to il loro tem­po per con­tribuire atti­va­mente a cause così impor­tan­ti.

Han­no rice­vu­to il “Camomil­la Award”: la gior­nal­ista sporti­va Gre­ta Becca­glia, il con­dut­tore di TV Talk, Mas­si­mo Bernar­di­ni, la con­dut­trice tele­vi­si­va, Saman­tha De Grenet, Daniele Ange­lo Gia­r­ratano e Gian­fran­co Natel­li dell’Arma dei Cara­binieri, Mas­si­mo Mar­tinel­li, Diret­tore de il Mes­sag­gero, la stra­or­di­nar­ia vocal­ist Sil­via Mez­zan­otte e la trasmis­sione di Medi­aset “Le Iene”, rap­p­re­sen­ta­ta da Nina Palmieri e Fil­ip­po Roma.

Tra gli ospi­ti spe­ciali dell’Auditorium del Mas­si­mo di Roma: il vio­lin­ista elet­tri­co dall’archetto lumi­noso, Andrea Cas­ta, che ha affi­an­ca­to la vocal­ist Ser­e­na Menar­i­ni, la con­dut­trice Francesca Ceci, il flautista Giuseppe Mario Finoc­chiaro, lo show­man e imi­ta­tore Anto­nio Mez­zan­cel­la.

Al ter­mine dell’evento spazio anche per una degus­tazione di pre­li­batezze dol­cia­rie a cura di “I Dol­ci di Non­na Vin­cen­za” di Pao­lo Pis­tone.

Tra le per­son­al­ità che han­no con­seg­na­to i pre­mi: la sot­toseg­re­taria al Min­is­tero del­la Cul­tura, Lucia Bor­gonzoni, il respon­s­abile del­la redazione romana di Avvenire, Dani­lo Paoli­ni, il Diret­tore di Gior­nal­isti Italia, Car­lo Parisi, l’editore del Grup­po GMP Peri­od­i­ci, Ste­fa­nia Pil­era e il Diret­tore del Cor­riere del­lo Sport, Ivan Zaz­za­roni.

Infine Donatel­la Gimigliano, Pres­i­dente del­l’As­so­ci­azione Con­sorzio Uman­i­tas nonché ideatrice e pro­dut­trice del for­mat “Women for Women agan­ist Vio­lence — Pre­mio Camomil­la”, ha espres­so la sua grat­i­tu­dine per la parte­ci­pazione e l’im­peg­no dei tan­ti artisti che han­no imp­ie­ga­to il loro tem­po per con­tribuire atti­va­mente a cause così impor­tan­ti.

La real­iz­zazione dell’evento è sta­ta pos­si­bile gra­zie al sosteg­no di Main Spon­sor: Aca­ia Med­ical Cen­ter; Top Exec­u­tive Part­ner: Stim Tech Group, Domeni­co Di Crescen­zo — Senior Pri­vate Banker Ban­ca Medi­olanum; Exec­u­tive Char­i­ty Part­ner: Ban­ca Gen­er­ali, Michele Affida­to, Med­ical Bio­hack­ing Suite; Char­i­ty Part­ner: Soci­età di Mutuo Soc­cor­so Cesare Poz­zo, Miamo, ASM GROUP Alles­ti­men­ti, 4L Col­lec­tion Hotel, Quen­ty Rent, Mon­eth­i­ca, Regliss Pro­fi­lo Ital­iano, Casale del Giglio, Eno­sis, Domod­i­mon­ti; Part­ner: H501, Aesse Video, Radio­taxi 6645, Inprint­ing, Mix Art, Caf­fo, Roma Vir­tuale, Arte Grafi­ca, Safe­ty Con­sult­ing, Brain On Strat­e­gy, Volo­com, FDM Logis­tic e ser­vices, Figec, Mozzi­carel­li fer­ra­men­ta, Cav­al­luc­ci; Donors: BCC Roma, E. Marinel­la, Unaprol, Mp Assi­cu­ra, Fonte dei Medici, Angela Codaste­fano. Media Part­ner: Gior­nal­isti Italia e Oltre.

Related Images: