MARINO, AMBROGIANI(PD): “A NATALE COMPRIAMO NEI NEGOZI DI VICINATO”

MARINO, AMBROGIANI(PD): “A NATALE COMPRIAMO NEI NEGOZI DI VICINATO”

07/12/2022 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1299 volte!

MARINO, AMBROGIANI(PD): “A NATALE COMPRIAMO NEI NEGOZI DI VICINATO”

“Anche quest’anno ci appres­ti­amo a vivere un inver­no com­p­lesso e del­i­ca­to, durante il quale a famiglie e imp­rese sono richi­esti sac­ri­fi­ci e impeg­no a con­trasto del­la dif­fi­cile con­giun­tu­ra eco­nom­i­co-finanziaria. In questo peri­o­do natal­izio ormai alle porte, dunque, diamo una mano al com­par­to pro­dut­ti­vo di Mari­no, al set­tore dei negozi di vic­i­na­to e al det­taglio, acqui­s­tan­do lì i nos­tri regali e i nos­tri pen­sieri­ni per i nos­tri cari e per i nos­tri ami­ci. Non è nec­es­sario pri­or­i­tari­a­mente acquistare nei gran­di cen­tri com­mer­ciali oppure sulle gran­di piattaforme e‑commerce ed on line. Bas­ta davvero un pic­co­lo gesto, scen­dere dalle par­ti del­la pro­pria casa e recar­si in una delle numerose attiv­ità com­mer­ciali del­la nos­tra cit­tà, dis­lo­cate tra il bor­go cit­tadi­no e le ex cir­co­scrizioni. Non speg­ni­amo le vetrine di Mari­no, che oltre ad illu­minare le nos­tre strade, imple­men­tano la social­ità, la sicurez­za e il buon vivere del­la nos­tra comu­nità. In questo quadro un pen­siero va anche al Palaghi­ac­cio di Mari­no, su cui l’amministrazione comu­nale si è chiusa da mesi in un silen­zio assor­dante: sul­la strut­tura, come sap­pi­amo, incombe il prog­et­to di un iper­me­r­ca­to. Una ipote­si che il Pd con­dan­na e non con­di­vide vis­to e con­sid­er­a­to che porterebbe sola­mente un ulte­ri­ore aggravio di mac­chine e inquina­men­to, per giun­ta in una zona già mes­sa in ginoc­chio dal radon, dalle polveri sot­tili dell’aeroporto e da una via­bil­ità com­pli­ca­ta. E sig­ni­ficherebbe, come dice­va­mo sopra, la com­p­lessi­va deser­ti­fi­cazione com­mer­ciale e la totale dis­truzione del tes­su­to pro­dut­ti­vo del nos­tro ter­ri­to­rio nonché dei negozi di vic­i­na­to che, invece, aiu­tano a far crescere il sen­so di apparte­nen­za alla pro­pria comu­nità. Ricor­diamo inoltre che il Palaghi­ac­cio nacque anche con finanzi­a­men­ti del cred­i­to sporti­vo a fon­do per­du­to, su ter­reni con­quis­ta­ti gra­zie alla battaglia fat­ta dal­la nos­tra comu­nità. Eppure, tut­to questo sem­bra dimen­ti­ca­to. Atten­di­amo adesso di capire cosa ne pen­sano l’attuale ammin­is­trazione comu­nale e il sin­da­co Cec­chi, e aus­pichi­amo che il 2023 sia vera­mente l’anno del rilan­cio sporti­vo e sociale per il Palaghi­ac­cio, anche alla luce del­la mozione pro­mossa dal con­sigliere comu­nale Venan­zoni, sot­to­scrit­ta dal­la nos­tra capogrup­po Sil­vani e approva­ta recen­te­mente in assise di Palaz­zo Colonna”.
Così, in una nota, il seg­re­tario del Pd Mari­no, Ser­gio Ambrogiani.