Marino/S. Maria delle Mole.   Facciamo Scoppiare la Pace: A Bibliopop Assemblea regionale

Marino/S. Maria delle Mole. Facciamo Scoppiare la Pace: A Bibliopop Assemblea regionale

18/10/2022 0 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1537 volte!


“All’Assem­blea regionale aper­ta sono invi­tate forze sociali e politiche che perseguono la pace”, questo il con­cet­to che chi­ude il man­i­festo che annun­cia l’evento di impeg­no che sti­amo orga­niz­zan­do per saba­to 22 alle 17.00 a Bib­liopop a Marino/S. Maria delle Mole, com­men­tano gli orga­niz­za­tori dell’appuntamento. Così, pen­si­amo si deb­ba rispon­dere alla guer­ra e al riar­mo. L’unica via che è con­sen­ti­ta allo sta­to attuale delle cose, qui in Europa, come in qual­si­asi altra parte del mon­do, è il con­fron­to diplo­mati­co. Non può essere con­sen­ti­ta, toller­a­ta, l’ottusità ide­o­log­i­ca degli USA che in virtù di una supre­mazia del cap­i­tal­is­mo e dell’Occidente, nascon­da l’evidenza: esiste un mon­do Mul­ti­po­lare. In ques­ta realtà dob­bi­amo vivere. Val­go­no le ragioni di tut­ti, per­ché tut­ti siamo viven­ti del piane­ta e tutte le soci­età, i Pae­si, i popoli, han­no dirit­to ad autor­ga­niz­zarsi, a sceglier­si il modo di essere comu­nità, sen­za che questo implichi un impov­er­i­men­to di altri. Meno che mai, sen­za che questo leda le aspi­razioni a soci­età egal­i­tarie. Con­tro la guer­ra in Ucraina. Con­tro l’espansionismo ad est del­la Nato e la deri­va mil­i­tarista dell’Unione Euro­pea, per la sal­va­guardia dell’integrità ter­ri­to­ri­ale, per l’autodeterminazione dei popoli. Bisogna affer­mare la de-esca­la­tion, il dial­o­go e la negozi­azione, per una soluzione paci­fi­ca, per­ché l’Ucraina garan­tis­ca democrazia ed antifas­cis­mo dive­nen­do una nazione neu­trale che favorisca una polit­i­ca di col­lab­o­razione tra i pae­si europei e la Rus­sia. Il PCI con­fer­ma anche su questo tema fon­da­men­tale una lin­ea che assume il mer­i­to come dis­crim­i­nante, che rifugge da logiche set­tarie, ques­tioni di asso­lu­to rilie­vo per il mon­do del lavoro, per pro­muo­vere la mas­si­ma oppo­sizione pos­si­bile al gov­er­no che si prospet­ta, le cui politiche si pre­an­nun­ciano assai lon­tane dal cos­ti­tuire la rispos­ta nec­es­saria ai suoi bisog­ni, in una fase seg­na­ta dall’alternativa tra pace e guer­ra, da una dram­mat­i­ca crisi finanziaria, eco­nom­i­ca, sociale. Saba­to 22 otto­bre alle ore 17.00 pres­so Bib­liopop – gen­til­mente con­ces­sa – Assem­blea regionale sul­la Pace pro­mossa dal PCI, ed aper­ta a tutte le espres­sioni sociali, cul­tur­ali e politiche che con­di­vi­dano l’obiettivo del NO alla guer­ra, No alle armi, SI alla de-esca­la­tion, SI al con­fron­to diplo­mati­co.
Inter­ven­gono: Mar­co Onofrio, scrit­tore; Mas­si­mo De Mag­istris, del­l’uf­fi­cio Ecu­menis­mo e dial­o­go inter­re­li­gioso del­la dio­ce­si di Albano; Oreste del­la Pos­ta, seg­re­tario regionale PCI; Mau­ro Avel­lo, seg­re­tario del cir­co­lo di Italia Cuba “Gino Donè”; ed altri invi­tati.

Related Images: