Roma, Caramanica(Rea): “Chiarire situazione abbattimenti al rifugio “La Sfattoria”

Roma, Caramanica(Rea): “Chiarire situazione abbattimenti al rifugio “La Sfattoria”

09/08/2022 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 781 volte!

“In data odier­na abbi­amo con­tat­ta­to il Servizio Vet­eri­nario del­la Asl RM1 per avere notizie cir­ca la vicen­da dell’imminente abbat­ti­men­to dei 130 ani­mali sani (maiali e cinghiali) ricoverati pres­so il rifu­gio romano “La sfat­to­ria”. Non han­no saputo dare delle spie­gazioni plau­si­bili sul­la neces­sità dell’abbattimento di ani­mali sani e infor­mal­mente abbi­amo per­cepi­to che stan­no cer­can­do un pos­to per portare gli ani­mali da abbat­tere per evitare di far­lo sul pos­to (cre­di­amo per motivi di ordine pub­bli­co) ma che non stan­no cer­can­do soluzioni alter­na­tive. Noi abbi­amo avu­to con la ASL un approc­cio asso­lu­ta­mente rispet­toso e ave­va­mo chiesto orig­i­nar­i­a­mente di avere infor­mazioni tec­niche e sci­en­ti­fiche per pot­er com­pren­dere se effet­ti­va­mente l’abbattimento era una cosa inevitabile e ave­va­mo assi­cu­ra­to che se ci avessero dato una spie­gazione plau­si­bile avrem­mo dife­so, anche se siamo un par­ti­to Ani­mal­ista, l’operato del­la ASL. Poi alle 13.30 odierne ci han­no mes­so in con­tat­to con la respon­s­abile dell’Ufficio Stam­pa del­la ASL RM1 (e attivista del­la LAV) che mi ha promes­so che avrebbe con­tat­ta­to il vet­eri­nario Dr. Mario Fre­ga (che con noi non ha volu­to par­lare) per chiedere le moti­vazioni sci­en­ti­fiche dell’esigenza di abbat­ti­men­to e poi di spie­garcele. Ma poi la respon­s­abile è spari­ta e ora non risponde più al tele­fono. Quin­di dedu­ci­amo che non aven­do dato a noi alcu­na spie­gazione plau­si­bile, sono per­fet­ta­mente con­sapevoli che soluzioni alter­na­tive all’abbattimento in realtà ci sono. È opin­ione del nos­tro Par­ti­to che il Sin­da­co Gualtieri e il Pres­i­dente del­la Regione Lazio Zin­garet­ti abbiano una pre­cisa respon­s­abil­ità polit­i­ca (oltre che morale) nel­la vicen­da del­la ‘’sfat­to­ria’’ di Roma e che sarebbe quin­di il caso che facessero un pas­so indi­etro las­cian­do la respon­s­abil­ità di ammin­is­trare i nos­tri ter­ri­tori a per­sone dotate di un reale sen­so di rispet­to nei con­fron­ti del­la vita”.
Così, in una nota, il seg­re­tario nazionale del par­ti­to Riv­o­luzione Ecol­o­gista Ani­mal­ista, Gabriel­la Caramanica.