Lazio, Assotutela: “Tra ospedali e Covid sanità ancora che zoppica. Regione che fa?”

Lazio, Assotutela: “Tra ospedali e Covid sanità ancora che zoppica. Regione che fa?”

21/06/2022 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 281 volte!

Lazio, Asso­tutela: “Tra ospedali e Covid san­ità anco­ra che zop­pi­ca. Regione che fa?”
“Anche oggi le cronache medi­atiche rac­con­tano di una san­ità del Lazio in sof­feren­za, con pron­to soc­cor­so nelle scorse ore nel caos, e numerosi uten­ti in atte­sa di ricovero o trasfer­i­men­to. Sen­za con­sid­er­are la pre­sen­za costante del Covid che con­tin­ua a impeg­nare il per­son­ale medico e infer­mieris­ti­co, al quale riv­ol­giamo il nos­tro più sen­ti­to ringrazi­a­men­to per la com­pe­ten­za e la pro­fes­sion­al­ità che quo­tid­i­ana­mente dimostra­no. Al di là di annun­ci e spot, cre­di­amo fon­da­men­tale che la Regione Lazio deb­ba lavo­rare con mag­gior impeg­no, pro­gram­mazione e strate­gia al fine di assi­cu­rare e costru­ire una san­ità real­mente a misura di cit­tadi­no. Capi­amo che non sia facile ma dopo anni di com­mis­sari­a­men­to, chiusura di repar­ti e deser­ti­fi­cazione delle prestazioni pub­bliche, la comu­nità ha quan­to mai bisog­no di un servizio pub­bli­co effi­cace, forte e teso alla tutela del­la salute”.
Così, in una nota, il pres­i­dente del­la asso­ci­azione Asso­tutela, Michel Emi Maritato.