Grottaferrata. La sindrome del figlio del padrone della risaia

Grottaferrata. La sindrome del figlio del padrone della risaia

10/06/2022 0 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2022 volte!

Nico­la Casub­o­lo, can­dida­to sin­da­co a Grotta­fer­ra­ta nel­la Lista del PCI


“Tut­to ci aspet­tava­mo ma un arro­gan­za cosi grande non pote­va­mo immag­i­nar­cela, siamo alli­biti dal com­por­ta­men­to di un can­dida­to che essendo appog­gia­to (for­mal­mente) da un politi­co locale pen­sa che tut­to gli è dovu­to o che pos­sa fare quel­lo che vuole. — denun­cia con forza Nico­la Casub­o­lo, del­la Lista del Par­ti­to Comu­nista Ital­iano di cui è can­dida­to sin­da­co — Ricor­diamo che ques­ta è una com­pe­tizione e come tale ha le sue regole, regole decise dalle ammin­is­trazioni prece­den­ti a cui molti dei can­di­dati han­no parte­ci­pa­to, quin­di a conoscen­za di tale regolamento.
Un can­dida­to in par­ti­co­lare, però pen­sa a far­si dare deroghe per pot­er gestire la sua cam­pagna come meglio crede ed il com­mis­sario prefet­tizio –inopinata­mente — gliele con­cede, sen­za avver­tire gli altri con­peti­tori, sen­za con­vo­care una riu­nione dove chiedere se altri avessero le stesse neces­sità o meno. Chiedi­amo: da parte del com­mis­sario un com­por­ta­men­to inec­cepi­bile nei con­fron­ti del poten­ta­to politi­co ma, non ver­so le altre forze che non han­no san­ti in par­adiso..? Questo suc­cede a Grotta­fer­ra­ta, il ten­ta­ti­vo di allu­gare le mani da parte di alcu­ni che non si capisce bene quali inter­es­si abbiano, e il bal­lon­zo­lare mar­i­onettesco del gio­vane can­dida­to arriv­ista che ver­rà ben manovra­to dal soli­to chissachi! Bas­ta, noi non lo per­me­t­ter­e­mo. I Cit­ta­di­ni che han­no una coscien­za non lo per­me­t­ter­an­no La let­tera invi­a­ta dal com­mis­sario prefet­tizio la con­sid­e­ri­amo car­ta strac­cia, esiste un accor­do fir­ma­to dal sub com­mis­sario e dal­la seg­re­taria gen­erale, vogliamo che sia rispet­ta­to! — con­clude il diri­gente comu­nista — Se qual­cuno crede di avere la sin­drome del figlio del padrone del­la risa­ia noi abbi­amo lo psi­col­o­go per dar­gli la cura.”.