Roma/Lazio. PCI Lazio conferma: no alla guerra, si alla pace. Con i lavoratori

Roma/Lazio. PCI Lazio conferma: no alla guerra, si alla pace. Con i lavoratori

29/04/2022 1 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 848 volte!

Sonia Peco­ril­li, neoseg­re­taria del­la Fed­er­azione PCI Lati­na (a destra), con a sin­is­tra Cristi­na Cir­il­lo Fed­er­azione romana e Oreste del­la Pos­ta seg­re­tario del Lazio


“I comu­nisti per la pace con i lavo­ra­tori ricostru­en­do il Par­ti­to Comu­nista Ital­iano anche nel Lazio. – ha det­to Oreste del­la Pos­ta dopo i lavori del Comi­ta­to regionale Lazio — Questo impeg­no è sta­to dichiara­to in occa­sione è sta­ta la riu­nione del Comi­ta­to regionale del Lazio, nom­i­nal­mente entra­to in car­i­ca pri­ma del Con­gres­so nazionale a Livorno di poche set­ti­mane fa. Ora, com­pi­u­ta­mente oper­a­ti­vo nel pieno del­la fase tremen­da che il Paese e quin­di il Lazio sta viven­do. Il rifer­i­men­to è alla guer­ra e alla sma­nia di guer­reg­gia­re pro­pos­ta pre­po­ten­te­mente dal­la NATO e dagli USA, alla quale non solo risponde il copro­tag­o­nista cioè la Gran Bre­tagna, ma anche l’intera UE e il nos­tro Gov­er­no, nonos­tante le inizia­tive con­trarie che emer­gono nel­la soci­età ital­iana e perfi­no con la mag­gio­ran­za di con­tra­ri­età dei sondag­gi. Oltre alla ques­tione dell’intervento mil­itare, il dibat­ti­to nel Comi­ta­to regionale è con­sapev­ole ed invi­ta per la com­pren­sione del­la crisi ucraina e per ragionare di una sua pos­si­bile ricom­po­sizione, a conoscere e tenere pre­sen­ti i fat­ti stori­ci recen­ti che non cos­ti­tu­is­cono un option­al: omet­ter­li equiv­ale a non capire nul­la degli avven­i­men­ti in cor­so o, in ogni caso, sig­nifi­ca imbrogliare le carte. Ed esporli non fa diventare ami­ci di Putin, come invece vor­rebbe una sof­fo­cante cap­pa pro­pa­gan­dis­ti­ca. Allo stes­so modo nel con­fron­to assem­bleare sono state sot­to­lin­eati sia gli ele­men­ti di crisi del­la soci­età laziale, pre pan­demia e pre crisi Ucraina, che era­no, appun­to già aggres­sive con­tro i lavo­ra­tori e le clas­si popo­lari, sia le con­seguen­ze del­la pan­demia e dei peri­coli di esten­sione del con­flit­to ora.

Cristi­na Cir­il­lo, pres­i­dente nazionale del CC del PCI, e Eros Mat­ti­oli, coor­di­na­tore PCI Roma


– ha con­tin­u­a­to il seg­re­tario comu­nista — Fat­ti che con­cor­rono tut­ti ad aggravare l’attacco al potere d’acquisto e alla sicurez­za, nel cam­po del­la salute come in quel­lo ambi­en­tale, nei con­fron­ti di chi vive del pro­prio lavoro, oppure non lo ha affat­to. Ques­ta con­sapev­olez­za del grup­po diri­gente regionale del Par­ti­to Comu­nista Ital­iano ha mes­so al cen­tro dell’attenzione la neces­sità da un lato di rin­vig­orire e dare vita ad ogni azione di lot­ta per la pace e in dife­sa dei lavo­ra­tori; e dall’altro di attrez­zare il par­ti­to – che è la rispos­ta cer­ta da offrire a chi cer­ca un modo, un con­tenu­to e una forza affid­abile dal­la parte degli sfrut­tati e del­la pace – per non las­cia­re che la dis­in­for­mazione o la per­vi­ca­cia dei poten­ti eco­nomi­ci e politi­ci rag­giungano i loro scopi. Per questo – ha con­clu­so Del­la Pos­ta — insieme ad una agen­da ric­ca di impeg­ni volti a con­tin­uare il Cantiere Aper­to che sta Ricostru­en­do il PCI, ci si è dotati, come cos­tume comu­nista, di un esec­u­ti­vo, una Seg­rete­ria che sia rap­p­re­sen­ta­ti­va e adat­ta alle risposte da met­tere in cam­po. Anzi, si è già fis­sato un ind­i­riz­zo che indi­ca di prevedere ques­ta come un organo che si ampli­erà a breve, dan­do spazio ad altre energie per pot­er uni­tari­a­mente e con forza pro­durre gli effet­ti del­la lin­ea con­gres­suale di Livorno anche qui nel Lazio.”. Intan­to, sec­on­do l’approvazione avvenu­ta nell’assemblea regionale, la Seg­rete­ria sarà affi­an­ca­ta dai cinque seg­re­tari di Fed­er­azione del Lazio come invi­tati per­ma­nen­ti: Vir­gilio Seu (Roma), Bruno Bar­bona (Frosi­none), Sonia Peco­ril­li (Lati­na), Mar­co Luzi (Rieti) e Lui­gi Caria (Viter­bo). I com­po­nen­ti del­la Seg­rete­ria sono oltre il Seg­re­tario, Oreste del­la Pos­ta, Celi­na Angeli­ni, pres­i­dente del CR, Leni­no De Ange­lis, Tesoriere, Eros Mat­ti­oli, Gueri­no Ingle­si, Anto­nio Mas­trangeli, Lucia Addario e Mau­r­izio Aversa.

Gueri­no Ingle­si del­la Fed­er­azione di Frosi­none neo­com­po­nente del­la Seg­rete­ria PCI Lazio