Progetto “La dolce ala della…Musica al Palazzo Chigi di Ariccia”, altra tre giorni di concerti

Progetto “La dolce ala della…Musica al Palazzo Chigi di Ariccia”, altra tre giorni di concerti

25/06/2021 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1151 volte!

La sta­gione 2021 de “I Con­cer­ti dell’Accademia degli Sfac­cen­dati” ha fat­to il suo esor­dio ven­erdì scor­so con tre aut­en­ti­ci bat­ti­ti d’ali rap­p­re­sen­tati dall’esibizione del gio­vane fis­ar­monicista di grande tal­en­to Samuele Telari nell’inedita loca­tion del­la Sala dei Cani, segui­ta, saba­to, nel­la canon­i­ca Sala Maes­tra, dal con­cer­to del Trio dall’insolito organ­i­co – clar­inet­to, vio­la e pianoforte – for­ma­to rispet­ti­va­mente da Alice Corte­giani, Mat­teo Roc­chi e Ludovi­ca Vin­cen­ti che han­no ese­gui­to con grande slan­cio musiche dell’ultimo Schu­mann e, a con­clu­sione dei pri­mi tre con­cer­ti del ciclo ded­i­ca­to ai gio­vani tal­en­ti denom­i­na­to “La dolce ala della…Musica al Palaz­zo Chi­gi di Aric­cia”, domeni­ca 20 con una ser­a­ta ded­i­ca­ta ai Wun­der­horn­lieder di Gus­tav Mahler acco­sta­ti al teatro musi­cale di Gian Car­lo Menot­ti del quale è sta­ta rap­p­re­sen­ta­ta l’opera buf­fa in un atto “Il Tele­fono”. Inter­preti applau­di­tis­si­mi sono sta­ti il sopra­no Sab­ri­na Cortese nei pan­ni di Lucy e il baritono Patrizio La Pla­ca in quel­li di Ben men­tre la direzione musi­cale era nelle mani esperte del pianista Antonel­lo Maio e art­efi­ci del­la bel­la mes­sa in sce­na sono sta­ti per la regia Gia­co­mo Faso­la e per i cos­tu­mi Flavio Fil­ip­pi.
All’apertura del­la sta­gione 2021 ha pre­sen­zi­a­to l’Amministrazione Comu­nale aric­ci­na nelle fig­ure degli asses­sori Michele Ser­afi­ni e Loredana Mar­i­ani. Pro­prio quest’ultima ha pos­to l’accento sull’importanza del­la musi­ca a Palaz­zo Chi­gi.
“Ci tro­vi­amo in un luo­go di pace, cul­tura e bellez­za – ha dichiara­to Loredana Mar­i­ani – L’auspicio è che la cul­tura abbrac­ci sem­pre di più Aric­cia e siamo orgogliosi che le stanze di questo palaz­zo stori­co ospiti­no la grande musi­ca di qual­ità dei con­cer­ti degli ‘Sfac­cen­dati’”.
La ripresa dell’attività con­cer­tis­ti­ca, dopo il fer­mo covid, è sta­ta salu­ta­ta calorosa­mente anche dal cura­tore del­la stor­i­ca dimo­ra nobil­iare aric­ci­na, l’architetto Francesco Petruc­ci.
“La musi­ca ha sem­pre rap­p­re­sen­ta­to uno degli aspet­ti più impor­tan­ti di questo luo­go – ha com­men­ta­to Petruc­ci – anche gra­zie all’acustica eccel­lente del­la Sala Maes­tra. Palaz­zo Chi­gi è un luo­go vivo in gra­do di fornire sti­moli cul­tur­ali alle per­sone, anche gra­zie all’organizzazione di even­ti come i Con­cer­ti dell’Accademia degli Sfac­cen­dati”.
Il prog­et­to “La dolce ala della…Musica al Palaz­zo Chi­gi di Aric­cia” si con­clude ques­ta set­ti­mana con gli ulti­mi tre con­cer­ti in pro­gram­ma nel­la Sala Maes­tra.
Ven­erdì 25, alle ore 19:30, ci sarà il Trio Eidos che eseguirà musiche di Beethoven e Brahms introdot­to dal­la gui­da all’ascolto del noto musi­col­o­go Gio­van­ni Biet­ti, che molti ricorder­an­no per la parte­ci­pazione al pro­gram­ma Superquark Musi­ca di Piero Angela; saba­to 26, sem­pre alle ore 19:30, sarà la vol­ta del­la gio­vanis­si­ma vio­lon­cel­lista Lara Bian­calana e del pianista Fabio Sil­ve­stro che pro­por­ran­no un bel pro­gram­ma con Beethoven, Mar­t­inu e Grieg. La con­clu­sione del ciclo sarà affi­da­ta, domeni­ca 27 alle ore 19:30, al bel recital del chi­tar­rista Flavio Nati che con­giungerà Dow­land, Rameau e Couperin al Nove­cen­to di de Fal­la e Brit­ten.
“I Con­cer­ti dell’Accademia degli Sfac­cen­dati” si svol­go­no sot­to la cre­ati­va e pun­tuale direzione artis­ti­ca di Gio­van­na Man­ci e Gia­co­mo Faso­la con il con­trib­u­to del Comune di Aric­cia e il sosteg­no del Min­is­tero del­la Cul­tura e del­la Regione Lazio.

Related Images: