Il Vino e l’Evoo di Cori al Veronafiere

Il Vino e l’Evoo di Cori al Veronafiere

06/04/2017 0 Di Marco Castaldi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2830 volte!

Dal 9 al 12 Aprile, 3 can­tine core­si saran­no al VINITALY e 9 olivi­coltori al SOL&AGRIFOOD. Da Verona i pri­mi riconosci­men­ti alla qual­ità delle eccel­len­ze eno­logiche ed olearie del paese lep­ino: “5 Star Wines” al vino bian­co Lazio IGT Bel­lone “Cas­tore” 2016 del­la Cincin­na­to e Tre Foglie nel­la gui­da Oli d’Italia 2017 del Gam­bero Rosso per il Rosa & Meo Monocul­ti­var Itrana di Cat­ul­lo Manciocchi.

Anche quest’anno l’eccellenza eno­log­i­ca corese sarà pre­sente al 51° Vini­taly, il pres­ti­gioso salone inter­nazionale dei vini e dei dis­til­lati, che si svol­gerà al Veron­afiere dal 9 al 12 Aprile. In ques­ta grande vet­ri­na affac­cia­ta sul mon­do, saran­no le can­tine Cincin­na­to, Mar­co Carpineti e Pietra Pin­ta a pro­muo­vere il pat­ri­mo­nio vitivini­co­lo locale e le sue antiche tradizioni.

Nel padiglione A del­la Regione Lazio — ARSIAL, i tre viti­coltori esporran­no i loro vini pre­giati che rac­con­tano una sto­ria mil­lenar­ia, val­oriz­za­ta con una pro­duzione inno­v­a­ti­va ori­en­ta­ta al miglio­ra­men­to qual­i­ta­ti­vo nel pieno rispet­to delle vocazioni autoc­tone del ter­ri­to­rio. Saran­no pre­sen­ti, rispet­ti­va­mente, negli stand n. 54, n. 34 e n. 7. Nell’ambito del­la man­i­fes­tazione è giun­to già il pri­mo riconoscimento.

Il vino bian­co Lazio Igt Bel­lone “Cas­tore” 2016 del­la Cincin­na­to è sta­to inser­i­to nel­la gui­da ai migliori vini “5 Star Wines THE BOOK”, che tra le altre cose dà la pos­si­bil­ità di fre­gia­r­si del tito­lo “5 Star Wines”. Gli spuman­ti KIUS Brut ed Extra Brut Carpineti sono in liz­za al Con­cor­so Sparkling Star di Vinibuoni d’Italia, che ver­rà deciso dai voti dei vis­i­ta­tori e degli oper­a­tori del settore.

A Verona parteciperà anche l’olivicoltura di Cori. Nel­lo stand del Capol, nel Padiglione C ded­i­ca­to al SOL&AGRIFOOD, tra gli oli del­la DOP Colline Pon­tine ci saran­no quel­li di Mar­co Carpineti, Cincin­na­to, Colle San Loren­zo, Fran­toio Appeti­to Lui­gi, I Lori di Sturno Tiziana, Imper­vio di Dante D’Elia, Odis­seo di Caratel­li Stelvio, Rosa e Meo di Cat­ul­lo Man­cioc­chi, Rupe­bian­ca di Cauc­ci Molara Ubaldo.

Anche in cam­po oleario è giun­ta già un’attestazione di mer­i­to alla qual­ità dell’EVOO made in Cori, tan­to più ril­e­vante alla luce di una cam­pagna che non ha bril­la­to per quan­tità. Il Rosa & Meo Monocul­ti­var Itrana di Cat­ul­lo Man­cioc­chi è sta­to pre­mi­a­to con le Tre Foglie nel­la gui­da Oli d’Italia 2017 del Gam­bero Rosso che ver­rà pre­sen­ta­ta nel cor­so del­la rasseg­na mon­di­ale dell’agroalimentare.

Mar­co Castaldi

Addet­to Stam­pa & OLMR