Marino: l’Assessore all’Urbanistica Andrea Trinca incontra il PCI

Marino: l’Assessore all’Urbanistica Andrea Trinca incontra il PCI

12/01/2017 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 4259 volte!

Su richi­es­ta del PCI Mari­no, si è svolto l’incontro isti­tuzionale tra la seg­rete­ria PCI (Ste­fano Ender­le, Mau­r­izio Iagher, Ser­gio San­ti­nel­li e Mau­r­izio Aver­sa) e l’assessore Ing. Andrea Trin­ca, alla pre­sen­za del por­tav­oce del Sin­da­co dott. Mar­co Cac­cia­tore. A segui­to dell’incontro, dura­to oltre un’ora e mez­za, è sta­to emes­so il seguente comu­ni­ca­to stampa.

Incon­tro Urban­is­ti­ca PCI-Giun­ta 5Stelle, del 05/01/2017

Si è tenu­to oggi (5 gen­naio) a Palaz­zo Colon­na l’incontro tra la del­egazione del PCI mari­nese e l’assessore Urban­is­ti­ca Ing. Andrea Trin­ca, alla pre­sen­za del Capo Seg­rete­ria del Sin­da­co Col­iz­za, Mar­co Cacciatore.

A intro­durre la riu­nione Mau­r­izio Aver­sa, che dopo aver ricorda­to ed espres­so l’apprezzamento per la coeren­za del trascor­so politi­co dell’Assessore, da anni impeg­na­to anche a dis­tan­za, in oppo­sizione ad ogni spec­u­lazione edilizia che sot­trae suo­lo e futuro alla cit­tad­i­nan­za e per un uso respon­s­abile delle risorse del ter­ri­to­rio, ha con­seg­na­to le tesi nazion­ali intorno alle quali con­verge l’impegno dei comunisti.

Entran­do nel vivo del dibat­ti­to, Aver­sa ha soll­e­va­to i pun­ti di con­tat­to e di diver­gen­za rispet­to alla Giun­ta 5Stelle, premet­ten­do tut­tavia la pro­pria posizione ormai agli antipo­di rispet­to al PD locale.

Si è accen­na­to al tema del red­di­to di cit­tad­i­nan­za, che la Giun­ta attuale non è anco­ra rius­ci­ta a con­cretiz­zare, tra le molte dif­fi­coltà ered­i­tate, alla stes­sa stregua del Bilan­cio parte­ci­pa­to, che sec­on­do la lin­ea polit­i­ca dell’Amministrazione, pre­sup­pone una pre­lim­inare ric­og­nizione e ricostruzione delle realtà sociali cos­ti­tu­tive del tes­su­to con­net­ti­vo di Marino.

Andrea Trin­ca

Sull’argomento real­mente all’ordine del giorno, in tema di urban­is­ti­ca il PCI mari­nese ha chiesto lumi all’Assessore Trin­ca, cir­ca la strate­gia che ver­rà segui­ta in tema di “Divi­no Amore”. L’Assessore ha repli­ca­to che, oltre agli aspet­ti anco­ra da definire, la strate­gia è sta­ta sin dall’inizio dichiara­ta dal­la Giun­ta Col­iz­za: coin­vol­gere la Regione a gui­da PD, così come le forze politiche e gli attivisti politi­ci locali di buon sen­so,  nel­la sal­va­guardia del ter­ri­to­rio dal con­sumo di suo­lo. La lin­ea polit­i­ca di con­di­vi­sione perse­gui­ta dal 5S di Mari­no, dis­tante da tor­na­con­ti elet­torali e logiche d’immagine, è sta­ta chiara sin da quan­do, in sede di Con­siglio comu­nale a set­tem­bre, l’Amministrazione ha accetta­to di coin­vol­gere il Pd locale nell’attività di per­sua­sione dei ver­ti­ci region­ali: fino ad ora e come negli ulti­mi anni iner­ti, nonos­tante il cam­bio di rot­ta dichiara­to dal­la giun­ta Col­iz­za a Marino.

Nonos­tante le rispet­tive posizioni, che restano dis­tan­ti, si è con­clu­so l’incontro con un rec­i­pro­co impeg­no: quel­lo di con­tin­uare la lecita e sana attiv­ità di crit­i­ca da parte comu­nista, cui cor­risponde la volon­tà espres­sa dal­la Mag­gio­ran­za di non chi­ud­ere le porte a nes­suno, piut­tosto avval­en­dosi dei con­tribu­ti che ogni crit­i­ca costrut­ti­va può portare, a pre­scindere dalle diverse posizioni politiche e nel solo inter­esse dell’intera cittadinanza.

PCI MARINO