Cultour + : bando per aspiranti imprenditori nel settore turistico e culturale

Cultour + : bando per aspiranti imprenditori nel settore turistico e culturale

30/03/2016 0 Di Marco Castaldi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2315 volte!

CULTOUR+Il Con­siglio Gio­vani di Cori e Giu­lianel­lo e l’Associazione di pro­mozione sociale Futuro Dig­i­tale (www.futurodigitale.org) stan­no attual­mente pro­muoven­do la selezione di 2 idee d’impresa e/o inno­v­a­tive, nel set­tore tur­is­ti­co e/o cul­tur­ale da svilup­pare durante i lavori del prog­et­to Cul­tour+, parte­nar­i­a­to Eras­mus+, nel set­tore dell’istruzione supe­ri­ore, del quale l’Aps Futuro Dig­i­tale è mem­bro insieme a Uni­ver­sità (por­togh­e­si, spag­nole e polac­che), Enti no-prof­it (polac­chi, ital­iani e gre­ci), Ammin­is­trazioni pub­bliche (por­togh­e­si) e PMI (ital­iane). Gio­vani lau­re­ati o lau­re­an­di potran­no pre­sentare la loro idea d’impresa sin­teti­ca­mente nell’apposita sezione del sito del prog­et­to (www.cultourplus.eu). Ulte­ri­ori req­ui­si­ti per la parte­ci­pazione sono: un liv­el­lo min­i­mo d’inglese B1 e la local­iz­zazione dell’impresa nel ter­ri­to­rio per­cor­so dal­la Via Fran­ci­ge­na del Sud, com­pre­so tra Vel­letri (RM) e Fon­di (LT).

Le 2 idee selezion­ate saran­no accom­pa­g­nate in un per­cor­so di for­mazione ed incubazione eroga­to dalle Uni­ver­sità e dagli enti con­sorziati, cop­er­to da una bor­sa di stu­dio Eras­mus per parte­ci­pante. Queste saran­no for­mate in un ambi­ente inter­nazionale cos­ti­tu­ito da 12 aspi­ran­ti impren­di­tori selezionati nei Pae­si part­ner del prog­et­to: Italia, Spagna, Por­to­gal­lo, Polo­nia, Gre­cia e Bul­gar­ia. Il per­cor­so sarà mira­to sia all’acquisizione di nuove com­pe­ten­ze nel set­tore dell’imprenditorialità e nel­la ges­tione d’impresa che alla for­mu­lazione di un busi­ness plan effi­ciente. Durante la fase d’incubazione gli aspi­ran­ti impren­di­tori saran­no gui­dati nel proces­so di ricer­ca fon­di e nel­la risoluzione delle con­crete pratiche buro­cratiche da espletare per la costituzione.

Il prog­et­to, nell’arco del bien­nio 2016/2017, svol­gerà inoltre stu­di com­par­a­tivi det­tagliati sui sis­te­mi tur­is­ti­ci e di ven­di­ta dei prodot­ti tur­is­ti­ci, in par­ti­co­lare studierà i sis­te­mi di book­ing online, le infra­strut­ture e l’offerta tur­is­ti­ca strut­tura­ta sulle vie di cul­to e i prin­ci­pali pun­ti d’interesse ogget­to di flus­si tur­is­ti­ci affer­en­ti al tur­is­mo reli­gioso e ter­male. Ver­ran­no pre­si in con­sid­er­azione i seguen­ti cam­mi­ni: Via de la Pla­ta, Cam­in­ho Por­tuguês Inte­ri­or, Cam­mi­no di Radom e il san­tu­ario di Częs­to­chowa, Asen­ov­grad Cross For­est, Via Fran­ci­ge­na del Sud ed il Cam­mi­no di San Pao­lo. I risul­tati saran­no final­iz­za­ti alla con­di­vi­sione di buone pratiche e alla rac­col­ta delle istanze del ter­ri­to­rio e dei suoi por­ta­tori d’interesse, i quali sono invi­tati a parte­ci­pare con le pro­prie idee al fine di esten­dere la rete di part­ner nei Pae­si parte­ci­pan­ti al prog­et­to Cultour+.