Gotto d’oro e Consorzio Roma Doc al Parlamento Europeo per “In Vino Veritas”

Gotto d’oro e Consorzio Roma Doc al Parlamento Europeo per “In Vino Veritas”

06/04/2023 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 827 volte!

Got­to d’oro e Con­sorzio Roma Doc al Par­la­men­to Europeo per “In Vino Ver­i­tas”

 

Una del­egazione del­la stor­i­ca can­ti­na mari­nese Got­to d’oro ha pre­sen­zi­a­to all’evento “IN VINO VERITAS” a Brux­elles pres­so il Par­la­men­to Europeo. L’iniziativa è sta­ta pro­mossa dall’europarlamentare Alessan­dra Mus­soli­ni con la parte­ci­pazione dei col­leghi onorevoli Car­lo Fidan­za, Anto­nio Maria Rinal­di, Sal­va­tore De Meo, Mas­si­m­il­iano Sali­ni, Her­bert Dorf­mann, del pres­i­dente del­la Regione Piemonte Alber­to Cirio e del rap­p­re­sen­tante per­ma­nente aggiun­to d’Italia all’UE, ambas­ci­a­tore Ste­fano Ver­rec­chia, per difend­ere il vino ital­iano con­tro la deci­sione irlan­dese di vol­er scri­vere “nuoce grave­mente alla salute” sulle etichette, sim­i­le a quel­la già in uso per il tabac­co. La nor­ma­ti­va ha reg­is­tra­to l’inopinato via lib­era del­la Com­mis­sione euro­pea nonos­tante sia evi­dente si trat­ti di una scelta di cam­po sbriga­ti­va, dis­at­ten­ta, parziale e grave che lede il set­tore vitivini­co­lo. Quest’ultimo rico­pre un ruo­lo molto impor­tante per l’economia e la cul­tura enogas­tro­nom­i­ca euro­pea. Tale deci­sione com­pro­mette in par­ti­co­lare il mer­ca­to di esportazione del vino ital­iano che fat­tura attual­mente cir­ca otto mil­iar­di di euro l’anno, attra­ver­so l’operato di oltre 350mila imp­rese che ren­dono l’Italia il mag­gior pro­dut­tore in tut­to il mon­do con un mer­ca­to da oltre 14 mil­iar­di di euro per un totale di 1.3 mil­ioni di posti di lavoro.

La Got­to d’oro è sta­ta rap­p­re­sen­ta­ta dal diret­tore gen­erale, dot­tores­sa Ilar­ia Palum­bo, e dal con­sigliere di ammin­is­trazione Ste­fano Serani. L’iniziativa ha reg­is­tra­to anche la fat­ti­va parte­ci­pazione del pres­i­dente del Con­sorzio Roma Doc, Tul­lio Galassi­ni.

Got­to d’oro e il Con­sorzio Roma Doc han­no colto l’occasione per far­si por­tav­oce con fer­mez­za del­la qual­ità e del benessere che i vini del Lazio e dei Castel­li Romani pos­sono offrire a tut­ti i cit­ta­di­ni europei, quan­do assun­ti con mod­er­azione, al con­trario di quan­to sostenu­to dal­la nor­ma­ti­va irlan­dese che invece trae orig­ine dal noto ecces­si­vo con­sumo di super­al­col­i­ci nei pae­si del nord Europa che nul­la a che vedere con i prodot­ti a più bas­sa gradazione come il vino.

“IN VINO VERITAS” ha con­sen­ti­to inoltre l’incontro fra gli stake­hold­ers di rilie­vo nazionale ed inter­nazionale, in un con­testo isti­tuzionale di tut­to rilie­vo, per un profi­c­uo ed appro­fon­di­to con­fron­to sul mon­do del vino.

Related Images: