Roma, Assotutela: “Chiediamo al Prefetto di riaprire gli ospedali”

Roma, Assotutela: “Chiediamo al Prefetto di riaprire gli ospedali”

20/01/2022 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 704 volte!

“Nel­la cit­tà di Roma, da oltre un decen­nio si assiste alla dis­mis­sione di strut­ture san­i­tarie che, nel­la mag­gior parte dei casi riman­gono inuti­liz­zate, in caren­za di prog­et­ti alter­na­tivi volti a un riu­ti­liz­zo delle stesse”. Lo dichiara il pres­i­dente di Asso­Tutela Michel Mar­i­ta­to, che spie­ga: “Tra tali strut­ture, si col­lo­ca il For­lani­ni, ospedale chiu­so il 30 giug­no 2015 con decre­to del com­mis­sario ad acta Nico­la Zin­garet­ti insieme all’ospedale San Gia­co­mo, che subì analo­ga sorte il 31 otto­bre 2008. Entrambe i noso­co­mi del­la Cap­i­tale restano a tutt’oggi, in sta­to di inat­tiv­ità e, purtrop­po, di abban­dono. Causa incon­trol­la­ta cir­co­lazione del virus da Sars-CoV2 – con­tin­ua Mar­i­ta­to — in questi giorni la pres­sione sug­li ospedali ha cre­ato una situ­azione di forte pre­oc­cu­pazione, in cui poten­ziali risorse che risul­tereb­bero di deci­si­vo sup­por­to restano inuti­liz­zate, con grave noc­u­men­to per la col­let­tiv­ità. Per tale moti­vo Asso­Tutela ha scrit­to al Prefet­to di Roma, affinché valu­ti la situ­azione ed emani oppor­tune dis­po­sizioni per­ché siano ripristi­nate al più presto le min­ime con­dizioni per ricor­rere ai locali dei noso­co­mi in ogget­to per accogliere i pazi­en­ti che neces­siti­no di assis­ten­za imme­di­a­ta a “non ele­va­ta com­p­lessità”, alleg­geren­do la pres­sione sui pron­ti soc­cor­si di Roma e provin­cia e del­la Regione Lazio, sul­la base delle facoltà con­sen­tite dal Piano di Pro­tezione Civile e tutte le altre opzioni pos­si­bili”, chiosa il presidente.