Roma, Assotutela: “Solidarietà ai ragazzi della Locanda dei Girasoli. Campidoglio che fa?”

Roma, Assotutela: “Solidarietà ai ragazzi della Locanda dei Girasoli. Campidoglio che fa?”

18/01/2022 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 614 volte!

“Vogliamo esprimere tut­ta la nos­tra sol­i­da­ri­età ai ragazzi del­la locan­da dei Gira­soli, esem­plare sper­i­men­tazione inizia­ta più di ven­ti anni fa nel popo­lare quartiere romano del Quadraro, che sem­bra irri­me­di­a­bil­mente con­dan­na­ta alla fine”. Lo dichiara il pres­i­dente di Asso­Tutela Michel Mar­i­ta­to che spie­ga: “In quel­la pizze­ria, gesti­ta da per­sone affette da sin­drome di Down, arriva­vano cit­ta­di­ni da tutte le par­ti del­la cap­i­tale, attrat­ti da quel cli­ma famil­iare, dal­la affa­bil­ità dei ragazzi, dal­la qual­ità dei prodot­ti e del servizio, dall’amore con cui quei camerieri e cuochi molto spe­ciali ave­vano arreda­to e ges­ti­vano il loro locale. Negli anni le dif­fi­coltà non sono man­cate – aggiunge il pres­i­dente – ma furono sem­pre super­ate. I costi ele­vati di ges­tione e la posizione decen­tra­ta non han­no mai scor­ag­gia­to i “Gira­soli”, che sono andati avan­ti anche nelle con­dizioni più dif­fi­cili. Ma con la pan­demia e le rigide con­dizioni imposte con con­fi­na­men­ti procla­mati o striscianti, che han­no svuo­ta­to il locale, non è sta­to pos­si­bile andare avan­ti. E una rif­les­sione viene spon­tanea: nel­la cit­tà di Roma e nel­la Regione Lazio, gov­er­nate dal cen­trosin­is­tra, in cui grup­pi di occu­pan­ti abu­sivi di locali comu­nali chiedono, non si sa a quale tito­lo, la rego­lar­iz­zazione, non era pos­si­bile trovare un’altra pos­si­bil­ità per questi gio­vani diven­tati cam­pi­oni del­la ris­torazione? Una posizione meno decen­tra­ta, un aiu­to con­cre­to a una espe­rien­za pilota di inclu­sione e sol­i­da­ri­età che può fare scuo­la? Nel­la totale indif­feren­za, tranne qualche post di cir­costan­za sui social, appare chiaro che a Roma Cap­i­tale dei dis­abili inter­es­sa ben poco, specie quan­do questi sono pro­dut­tivi”, chiosa il presidente.