Covid, Assotutela: “Su vaccini chiarezza e moderazione”

Covid, Assotutela: “Su vaccini chiarezza e moderazione”

15/03/2021 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 814 volte!

Vac­ci­ni e pre­sun­ti effet­ti mor­tali, serve la mas­si­ma trasparen­za ma non las­ci­amo­ci pren­dere dal pan­i­co. Anche i media devono adeguar­si e non dif­fondere notizie improntate al ter­rore”. Lo dichiara Asso­Tutela che aggiunge: “nell’esprimere i sen­si del­la nos­tra vic­i­nan­za e del nos­tro cor­doglio alle famiglie delle cinque per­sone scom­parse, tre apparte­nen­ti alle forze dell’ordine, un bidel­lo e una pro­fes­sores­sa, per cui si stan­no eseguen­do gli esa­mi autop­ti­ci, invi­ti­amo le autorità pre­poste a perseguire la mas­si­ma chiarez­za e una cor­ret­ta infor­mazione nei con­fron­ti del­la col­let­tiv­ità”. La asso­ci­azione si sof­fer­ma sug­li aspet­ti del­la vicen­da legati all’informazione: “fer­mo restando che, al momen­to, non è emer­so un nes­so causale tra la som­min­is­trazione del­la dose di Astra Zeneca e i fer­ali effet­ti sui cinque dece­du­ti, ci chiedi­amo il moti­vo per cui alcu­ni quo­tid­i­ani tra i più dif­fusi abbiano spara­to titoli a carat­teri cubitali in pri­ma pag­i­na, volti sicu­ra­mente a vendere copie in più ma soprat­tut­to a ingener­are il ter­rore tra i let­tori. Non è questo il sis­tema per fare buona infor­mazione – sostiene Asso­tutela – e non vogliamo asso­lu­ta­mente pren­dere le par­ti di nes­suno. Di fat­to, dall’esplodere del­la pan­demia a oggi, non abbi­amo fat­to altro che assis­tere a un bom­bar­da­men­to di infor­mazioni allarmistiche, pri­ma con i bol­let­ti­ni ‘del­la morte’ dif­fusi ogni set­ti­mana in Tv, poi con i crip­ti­ci numeri del con­ta­gio, in segui­to con i grafi­ci e oggi con i vac­ci­ni. Ė ora di porre un freno, i cit­ta­di­ni sono sfiniti”.