MARINO, LE DOMANDE SCOMODE DI MARTELLA E IL SUO GRUPPO ALLA LEGA DI DURIGON E BRUOGNOLO

MARINO, LE DOMANDE SCOMODE DI MARTELLA E IL SUO GRUPPO ALLA LEGA DI DURIGON E BRUOGNOLO

08/12/2020 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1466 volte!

Dal grup­po Lega Mari­no facente rifer­i­men­to a Fabio Martel­la, rice­vi­amo e pub­blichi­amo:

“Cari
Durigon e Bruog­no­lo, rispet­ti­va­mente coor­di­na­tore regionale e coor­di­na­tore provin­ciale del­la Lega per Salvi­ni, chi scrive rap­p­re­sen­ta un grup­po di iscrit­ti alla Lega Mari­no e molti cit­ta­di­ni elet­tori di cen­trode­stra. Vi pro­poni­amo alcu­ni sem­pli­ci que­si­ti e atten­di­amo delle sem­pli­ci risposte da chi la Lega la gestisce a liv­el­lo provin­ciale e regionale, sen­za met­tere la tes­ta sot­to la sab­bia come gli struzzi facen­do fin­ta che niente sia accadu­to…
Noi non vogliamo una Lega com­plice dei poteri dis­trut­tivi del­la Mari­no che ver­rà.
Non vogliamo come al soli­to che le deci­sioni di pochissime per­sone dan­neg­gi­no ancor di più il bene di quar­antac­inquemi­la abi­tan­ti.
Le domande sono poche ma dirette:
Per­ché non rispon­dete alla mia richi­es­ta di can­di­datu­ra a Sin­da­co come uomo del­la Lega sul ter­ri­to­rio avan­za­ta già nel mese di giug­no 2020?
Per­ché mi viene imped­i­to di uti­liz­zare il sim­bo­lo men­tre altri can­di­dati per di più cosid­det­ti civi­ci lo uti­liz­zano per ogni usci­ta pub­bli­ca o pri­va­ta sui pro­pri video, man­i­festi e incon­tri?
Avete forse già scel­to a chi affi­dare il sim­bo­lo ma non trovate il cor­ag­gio di argo­men­tar­lo politi­ca­mente alla cit­tà?
Per­ché non rispon­dete alla richi­es­ta del mio grup­po che chiede nel­la peg­giore delle ipote­si di dare vita alle pri­marie di coal­izione coin­vol­gen­do anche più parte­ci­pan­ti o comunque chi si rite­nesse disponi­bile per rap­p­re­sentare il cen­trode­stra cit­tadi­no?
Pen­sate davvero che così la Lega aumen­ti i pro­pri con­sen­si sul ter­ri­to­rio?
Non vor­rem­mo mai pen­sare che la nos­tra cit­tà ven­ga sac­ri­fi­ca­ta in base ad accor­di sovra­co­mu­nali a ben­efi­cio di altre cit­tà ma avere due cen­trode­stra e mez­zo e già un abdi­care con sei mesi di anticipo.
Non date ascolto a chi porterà mil­ioni di voti, l’ot­tan­ta per cen­to delle liste sono scat­ole vuote e se vera­mente volete bat­tere PD e Cinquestelle serve ben altro e soprat­tut­to serve coe­sione non dis­grega­men­to, a questo ci han­no già pen­sato dal 2005 al 2015.
Ulti­mo ma non ulti­mo ci preme sapere cosa vi por­ta a dis­tan­za di 4 anni ad abbrac­cia­re una can­di­datu­ra che ave­vate rifi­u­ta­to nel 2015…
Ful­mi­nati sul­la via di Dam­as­co oppure sul­la via del Divi­no Amore?
Anche questo meri­ta una spie­gazione polit­i­ca, non trovate?
Fiduciosi atten­di­amo”.

Related Images: