SANITÀ, ASSOTUTELA: “GOVERNO E REGIONI ASCOLTINO ALLARME MEDICI”

SANITÀ, ASSOTUTELA: “GOVERNO E REGIONI ASCOLTINO ALLARME MEDICI”

03/11/2020 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1453 volte!

“Reputi­amo quan­to mai allar­mante e pre­oc­cu­pante il moni­to lan­ci­a­to in queste ore dal­la cat­e­go­ria dei medici diri­gen­ti e invi­ti­amo dunque il gov­er­no nazionale e la Regione Lazio a non sot­to­va­l­u­tarne il gri­do di allarme che par­la di una situ­azione a forte ris­chio all’interno di ospedali e strut­ture san­i­tarie. Ter­apie inten­sive al col­las­so, pron­to soc­cor­so in dif­fi­coltà, con­dizioni di lavoro indi­ci­bili per dot­tori e infer­mieri, e una pan­demia che sta mietendo con­ta­gi su con­ta­gi con una cur­va epi­demi­o­log­i­ca ormai fuori con­trol­lo. Alla luce di tut­to questo appare chiaro e palese come gli sforzi di Gov­er­no e regione ad oggi non siano suf­fi­ci­en­ti a con­trastare l’emergenza in atto ma è nec­es­saria una ulte­ri­ore pro­gram­mazione san­i­taria conc­re­ta e fic­cante. Una pro­gram­mazione che preve­da imme­di­ate assun­zioni e ottimizzi al mas­si­mo un sis­tema san­i­tario dove — lo ricor­diamo ‑non ci si ammala sola­mente di Covid. Bisogna fare presto, la situ­azione ci sta sfuggen­do di mano”.
Così, in una nota, il pres­i­dente del­la asso­ci­azione Asso­tutela, Michel Emi Mar­i­ta­to.

Related Images: