Velletri: le foto denuncia di Greci sulle condizioni del Campo Sportivo

Velletri: le foto denuncia di Greci sulle condizioni del Campo Sportivo

05/04/2016 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 3916 volte!

spogliatoi 6VELLETRI, CAMPO SPORTIVO — GIORGIO GRECI: “SPOGLIATOI INDEGNI, SOCIETA’ E ATLETI MERITAVANO UN TRATTAMENTO MIGLIORE”

 E’ anco­ra Gior­gio Gre­ci, capogrup­po del­la Lista Lab­o­ra­to­rio Idee per Vel­letri (LIVE), a far da mega­fono al gri­do di dolore delle soci­età che si ser­vono del cam­po sporti­vo di Vel­letri. “Nonos­tante le tante denunce e le numerose richi­este di sol­lecito — dichiara pro­prio il noto car­di­ol­o­go veliter­no — la sta­gione ago­nis­ti­ca volge al ter­mine in con­dizioni indeg­ne, con gli atleti che sono sta­ti costret­ti, loro mal­gra­do, a pas­sare la sta­gione inver­nale den­tro spoglia­toi che sem­bra­no diven­tati delle vere e pro­prie cav­erne, coi muri ammuf­fi­ti, porte sfon­date, boc­chette delle doc­ce dan­neg­giate, pan­chine divelte e quan­t’al­tro pos­sa rap­p­re­sentare un pes­si­mo bigli­et­ti­no da visi­ta per chi viene a Vel­letri per dis­putare i pro­pri incon­tri esterni”. 

“Non pos­so non sposare la battaglia per­son­ale che sta com­bat­ten­do Graziano Cedroni, vicepres­i­dente del­lo Sport­ing Club Vel­letri, che da mesi denun­cia la fatis­cen­za del ‘Gio­van­ni Sca­vo’, che dà il peg­gio di se nel Cam­po ‘B’, dove gli atleti rischi­ano ogni vol­ta di rimet­ter­ci qualche arto, vis­to lo sta­to indeg­no del sin­teti­co. Al di là del­la denun­cia che facem­mo sul­la rete buca­ta, che ha costret­to le soci­età a fare a meno di tan­ti pal­loni, andati per­du­ti, non si pos­sono sot­tacere i rischi per la salute nel dover fre­quentare degli spoglia­toi ridot­ti in quel­lo sta­to. Anche a cos­to di sgo­lar­mi — ha con­clu­so Gre­ci -, riten­go che non sia più pos­si­bile sot­tacere quan­to sta avve­nen­do: in assen­za di inter­ven­ti riso­lu­tivi, che pure sareb­bero aus­pi­ca­bili, che almeno ven­ga garan­ti­ta la manuten­zione ordi­nar­ia. Quan­do questo accadrà, e spero avven­ga presto, sarà sem­pre trop­po tar­di, per­chè le soci­età sportive e gli atleti mer­i­ta­vano sicu­ra­mente un trat­ta­men­to migliore di quel­lo rice­vu­to da chi, evi­den­te­mente, ha prefer­i­to girar­si dal­l’al­tra parte…”.

spogliatoi spogliatoi 4 spogliatoi 5 spogliatoi 6