L’oro verde di Cori protagonista del fine settimana lepino

L’oro verde di Cori protagonista del fine settimana lepino

09/12/2015 0 Di Marco Castaldi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2563 volte!

UN MOMENTO DELLA PREMIAZIONE FINALEL’oro verde di Cori pro­tag­o­nista del fine set­ti­mana lep­ino con la man­i­fes­tazione ‘Cori: dell’Olio e delle Olive’, orga­niz­za­ta dall’Amministrazione comu­nale del Sin­da­co Tom­ma­so Con­ti, in par­ti­co­lare dall’Ass.re alle Attiv­ità Pro­dut­tive Mau­ro De Lil­lis, il Del­e­ga­to alla Pro­mozione del Ter­ri­to­rio Pao­lo Cen­tra e la Del­e­ga­ta all’Agricoltura Sab­ri­na Pis­til­li, insieme all’Associazione Capol pre­siedu­ta da Lui­gi Cen­tau­ri e la col­lab­o­razione del­la Pro Loco Cori. È sta­ta una tre giorni di vet­ri­na pro­mozionale del ter­ri­to­rio e delle sue attiv­ità pro­dut­tive, a com­in­cia­re dall’olivicoltura locale e dai suoi oli extravergine di oli­va di qual­ità, sec­o­lare vocazione agri­co­la corese, abbrac­cian­do le altre eccel­len­ze vitivini­cole ed agroal­i­men­ta­ri. Il tut­to inser­i­to nel­la sug­ges­ti­va cor­nice cul­tur­ale e stori­co-mon­u­men­tale che solo una cit­tà d’Arte come Cori può offrire.

UN MOMENTO DEI COOKING SHOWNel pro­gram­ma con­veg­ni di altissi­mo spes­sore, con la parte­ci­pazione dell’Aspol e del­la LILT di Lati­na; la pre­sen­tazione del sito uffi­ciale del tur­is­mo del­la Cit­tà di Cori (http://www.scoprirecori.it/), volu­to e finanzi­a­to dal Comune e real­iz­za­to da gio­vani core­si; del video ‘Des­ti­nazione Lep­i­ni’, cura­to dal­la Com­pag­nia dei Lep­i­ni, e del­lo Sportel­lo infor­ma­ti­vo Olio DOP Colline Pon­tine nell’ambito del prog­et­to regionale ‘Lazio, Terre dell’Olio’. Non è man­ca­to il folk­lore del­la bandiera con gli Sbandier­a­tori di Cori (Con­trade, Rioni, Leone Ram­pante) e le vis­ite gui­date al Museo del­la Cit­tà e del Ter­ri­to­rio a cura dell’Associazione cul­tur­ale Arca­dia. I Cook­ing Show curati da Burro&Bollicine e dai ris­tora­tori (Set­te­cami­ni, Tav­er­na dei Golosi, Da Chec­co) con le degus­tazioni dei piat­ti e dei prodot­ti tipi­ci mes­si a dis­po­sizione dai pro­dut­tori (Le Bon­tà di Fab­rizio Nar­di, azien­da agri­co­la Gior­dani e Fontana, pan­i­fi­cio Pis­til­li Angela) e dalle can­tine (Carpineti, Cincin­na­to e Pietra Pin­ta). Apprez­za­tis­si­mo l’incontro culi­nario tra il Nero Buono di Cori e l’olio E.V.O. del­la cul­ti­var autoc­tona Itrana.

UN MOMENTO DELL'APERTURANel gran finale dell’Immacolata sono sta­ti pre­miati gli oli final­isti del 3° Con­cor­so ‘L’Olio delle Colline a Cori’ e del 1° Con­cor­so ‘I con­suma­tori pre­mi­ano l’olio dei pro­dut­tori core­si’ e con­seg­nati gli attes­ta­ti alle aziende olivi­cole ed olearie parte­ci­pan­ti, che nel pri­mo caso han­no rag­giun­to le 70 ade­sioni. Cimi­ni Cori­olano, l’azien­da Rossi srl e Cuc­chiarel­li Maria sono i pri­mi tre clas­si­fi­cati del 3° Con­cor­so ‘L’Olio delle Colline a Cori’, sec­on­do il giudizio del­la giuria di con­suma­tori e assag­gia­tori pro­fes­sion­isti del Pan­el Capol gui­dati dall’esperto inter­nazionale Giulio Scat­oli­ni, che insieme ai gior­nal­isti han­no asseg­na­to anche il pre­mio del­la crit­i­ca al Fran­toio Appeti­to e alla Coop­er­a­ti­va Agri­co­la Cincin­na­to. Han­no invece vin­to il 1° Con­cor­so ‘I con­suma­tori pre­mi­ano l’olio dei pro­dut­tori core­si’: l’Azienda Agri­co­la “ODISSEO” di Caratel­li Stelvio, l’Azienda Agri­co­la “I LORI” di Sturno Tiziana e “IMPERVIO” di D’Elia Dante e Benec­chi Ilar­ia.

UN MOMENTO DELLE DEGUSTAZIONIL’evento rius­ci­to con­fer­ma che Cori e i Lep­i­ni sono un cen­tro ad alto richi­amo tur­is­ti­co. “La tutela del ter­ri­to­rio attra­ver­so la pro­mozione dei suoi prodot­ti e la val­oriz­zazione dei suoi beni artis­ti­ci e architet­toni­ci, han­no rap­p­re­sen­ta­to e rap­p­re­sen­tano in modo impre­scindibile il cuore del­la nos­tra azione ammin­is­tra­ti­va – com­men­tano Con­ti, De Lil­lis, Cen­tra e Pis­til­li – l’iniziativa ‘Cori dell’Olio e delle Olive’ si è inseri­ta all’interno di questo quadro con la sper­an­za di aver las­ci­a­to un mes­sag­gio ben pre­ciso: lo svilup­po eco­nom­i­co e sociale del paese non può che venire dalle nos­tre Bellezze: ter­ri­to­rio, prodot­ti, cul­tura”.

Related Images: