Lanuvio. Presentazione del libro di Luca Telese “La scorta di Enrico”

Lanuvio. Presentazione del libro di Luca Telese “La scorta di Enrico”

27/05/2022 0 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1970 volte!

Luca Telese


Un’occasione uni­ca e inedi­ta per immerg­er­si nel­la sto­ria più inti­ma del più grande par­ti­to comu­nista d’Occidente. Questo è ciò che pro­muoverà la pre­sen­tazione dell’ultimo libro di Luca Telese “La scor­ta di Enri­co” nel quale con­fluis­cono, come in un grande roman­zo popo­lare, le sto­rie appas­sion­ate degli uomi­ni più vici­ni e fedeli al comu­nista sar­do, gli agen­ti del­la sua scorta.
Domeni­ca 29 mag­gio, infat­ti, pres­so il Cen­tro Sociale Poli­va­lente di Cam­poleone (Lanu­vio, via Cis­ter­nese 13/a) a par­tire dalle ore 10:30, ver­ran­no rac­con­tate le incred­i­bili vite dei com­pag­ni che, cias­cuno con le pro­prie sto­rie e le pro­prie pecu­liar­ità, orga­niz­za­vano e seguiv­ano pas­so pas­sogli sposta­men­ti dell’amato seg­re­tario del Par­ti­to Comu­nista Ital­iano. Sul­lo sfon­do, sem­pre pre­sen­ti, le vicende che han­no carat­ter­iz­za­to una fase deter­mi­nante del Paese e, quindi,della seg­rete­ria di Enri­co Berlinguer. Il pas­sag­gio di tes­ti­mone con Lui­gi Lon­go, il colpo di Sta­to in Cile e l’elaborazione del com­pro­mes­so stori­co, la grande avan­za­ta comu­nista, la strate­gia del­la ten­sione, il seque­stro Moro, la sol­i­da­ri­età nazionale, i movi­men­ti per la pace, per i dirit­ti di gio­vani e donne, per l’ambiente, i can­cel­li del­la Fiat Mirafiori, i fis­chi di Verona e la cam­pagna elet­torale delle elezioni europee 1984 che pose fine, nel­lo struggente comizio di Pado­va, alla stra­or­di­nar­ia vita di Berlinguer, al lavoro con­giun­to del­la sua scor­ta e dopo qualche anno, con enor­mi respon­s­abil­ità dell’allora classe diri­gente, del­la stes­sa esisten­za del Par­ti­to Comu­nista Italiano.

Andrea Sonaglioni, del CC del PCI


Uno spac­ca­to aut­en­ti­co e orig­i­nale che ricostru­isce, assem­bla e resti­tu­isce un mosaico prezioso e appas­sio­n­ante, scevro da spinte nos­tal­giche o agiografiche.
All’iniziativa saran­no pre­sen­ti l’autore, Luca Telese, i famigliari di Enri­co Berlinguer e di Dante Frances­chi­ni (stori­co com­po­nente del­la scor­ta che dopo la Resisten­za a Firen­ze con­dot­ta con San­dro Per­ti­ni, dopo ess­er sta­to mem­bro del­la scor­ta dei seg­re­tari del­la CGIL­Di Vit­to­rio e Novel­la, venne chiam­a­to da Alber­to Menichel­li pro­prio a guidare con lui la scor­ta di Berlinguer, al ter­mine del­la quale si sta­bilì a vivere con la propia famiglia ad Aric­cia, in local­ità Fontana di Papa). Andrea Sonaglioni, già seg­re­tario del­la Fed­er­azione “Castel­li Romani” del PCI, mod­er­erà l’incontro.
L’iniziativa è orga­niz­za­ta dal­la lista civi­ca “Lanu­vio Futu­ra” (impeg­na­ta, con la pro­pria can­di­da­ta sin­da­ca Ilar­ia Sig­noriel­lo, nel­la cam­pagna elet­torale del comune di Lanu­vio) e dall’associazione cul­tur­ale “Pane e Rose”, nel­la quale Dante ha spe­so gli ulti­mi anni del suo inces­sante e coin­vol­gente attivis­mo. A seguire si ter­rà un pran­zo popolare.

Enri­co Berlinguer