Assotutela interviene su provvedimenti antiCovid su trasporti

Assotutela interviene su provvedimenti antiCovid su trasporti

04/01/2022 0 Di Marco Montini

Hits: 100

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 382 volte!

“Green pass e mezzi di trasporto: il provved­i­men­to si sta riv­e­lando un flop su tut­ta la lin­ea. La misura è impos­si­bile da appli­care, così come non sono mai sta­ti appli­cati i provved­i­men­ti prece­den­ti rel­a­tivi alla capien­za al 50 o all’80 per cen­to e all’aumento dei bus in cir­co­lazione”. Lo dichiara il pres­i­dente di Asso­Tutela Michel Mar­i­ta­to, che così pre­cisa: “La ver­ità è che le aziende del trasporto pub­bli­co locale non dispon­gono di risorse per attuare le ver­i­fiche e il gov­er­no non aumen­ta i fon­di. I con­trol­li sono deman­dati alla polizia di Sta­to o alla munic­i­pale. In altre parole – sot­to­lin­ea il pres­i­dente — si lan­cia il sas­so e si nasconde la mano. Si con­sente ai cit­ta­di­ni di viag­gia­re pigiati sui bus con l’alibi del cer­ti­fi­ca­to verde, ben con­sapevoli del­la cosid­det­ta ‘immu­ni­ty wan­ing’ ovvero, il degradare dell’effetto immu­niz­zante del vac­ci­no dopo un tot di mesi, mag­a­ri con­ser­van­do un pass vali­do con il ris­chio di pos­i­tiv­ità dovu­to alla vari­ante Omi­cron che buca i far­ma­ci ster­il­iz­zan­ti. La dis­po­sizione gov­er­na­ti­va dimostra tut­ta la sua inef­fi­ca­cia dal pun­to di vista del con­trol­lo san­i­tario del­la pan­demia. Sarebbe più onesto – azzar­da Mar­i­ta­to – dichiarare che si vuole las­ciar girare il patogeno, che ora sem­bra man­i­festare effet­ti meno vir­u­len­ti, per arrivare alla tan­to aus­pi­ca­ta immu­nità di gregge. In com­pen­so, abbi­amo assis­ti­to a un inevitabile aumen­to di traf­fi­co nel­la nos­tra cit­tà, dovu­to sicu­ra­mente all’incentivato uso dell’auto pri­va­ta, da parte delle per­sone che, per una lib­era scelta che non vio­la alcu­na legge, han­no deciso di non ricor­rere ai far­ma­ci Pfiz­er e Mod­er­na, che atten­u­ano gli effet­ti più gravi del covid”, chiosa Maritato.