Roma. Concluso il congresso del PCI provinciale eletto l’organismo di direzione politica. A breve le responsabilità, delineato il profilo organizzativo

Roma. Concluso il congresso del PCI provinciale eletto l’organismo di direzione politica. A breve le responsabilità, delineato il profilo organizzativo

22/12/2021 1 Di Maurizio Aversa

Hits: 416

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1870 volte!

Vedu­ta parziale del­la sala grande all’In­tifa­da ella platea con­gres­suale del PCI Fed­er­azione provin­ciale Roma


Con l’intervento di Gia­co­mo De Ange­lis, del­la seg­rete­ria nazionale del PCI, riv­olto alla nutri­ta platea, ric­ca dei del­e­gati e di molti invi­tati e iscrit­ti parte­ci­pan­ti, domeni­ca scor­sa al cen­tro sociale Intifa­da, si è chiusa la fase assem­bleare. L’assise, all’interno del per­cor­so di ricostruzione del Par­ti­to Comu­nista Ital­iano che si cele­br­erà a liv­el­lo nazionale il 21,22,23 gen­naio prossi­mi a Livorno, ha anche affronta­to il modo migliore per rior­ga­niz­zare il pro­prio modo di essere pre­sente sul ter­ri­to­rio del­la Cap­i­tale e del­la provin­cia. In par­ti­co­lare met­ten­do a fuo­co il con­tenu­to che si arric­chisce del­la elab­o­razione pluri­ma delle varie pre­sen­ze orga­niz­zate del par­ti­to, e che si affi­na nel­la modal­ità di pro­porre le scelte e le indi­cazioni comu­niste ai lavo­ra­tori, agli stu­den­ti, al popo­lo, for­ti del­la con­di­vi­sione com­pat­ta del­la anal­isi e del prog­et­to che insieme è sta­to val­u­ta­to, dis­cus­so, approva­to. In totale sette sono sta­ti i salu­ti e con­tribu­ti por­tati dagli ospi­ti del­la sin­is­tra di classe, inclu­so il salu­to dell’ANPI e del­la Comu­nità Palesti­nese, Futu­ra Uman­ità, PCL, PRC e Sin­is­tra Ant­i­cap­i­tal­ista. Una nota par­ti­co­lare l’ha assun­ta l’apertura del con­gres­so col salu­to, com­mosso – e non pote­va essere altri­men­ti – di Irene, la don­na che sta con­ducen­do una battaglia per la richi­es­ta di Ver­ità e Gius­tizia per vio­len­ze subite in anni lon­tani. Battaglia sul­la quale già si era espres­sa sol­i­daris­ti­ca­mente Cristi­na Cir­il­lo nelle set­ti­mane scorse. Ques­ta battaglia è sup­por­t­a­ta da Alessan­dro Cor­bel­li che ha trac­cia­to i trat­ti essen­ziali in ques­ta occa­sione, riceven­do, nat­u­ral­mente, piena sol­i­da­ri­età dei comu­nisti. Gli inter­ven­ti del dibat­ti­to, tut­ti molto incen­trati sui temi con­gres­su­ali e sul modo in cui i comu­nisti di Roma e provin­cia sono chia­mati a ren­der­li pen­siero vivo tra i lavo­ra­tori e i cit­ta­di­ni nelle lotte, nelle inizia­tive, nei con­fron­ti con gli altri e con le asso­ci­azioni, sono sta­ti tut­ti molto apprezzati.

Sala Grande all’ìn­tifa­da, con­gres­so di Roma e provin­cia del PCI


Gli undi­ci inter­venu­ti han­no mes­so nelle con­dizioni di tirare le somme a Gia­co­mo De Ange­lis che ha val­u­ta­to pos­i­ti­va­mente la qual­ità del con­fron­to, indi­ca­to la neces­sità di mostrare il nos­tro vero volto di unic­ità degli obbi­et­tivi che sti­amo perseguen­do, di attual­ità del­la pro­pos­ta polit­i­ca che sti­amo avan­zan­do. Sia quan­do essa è chiara­mente e sen­za dub­bio alter­na­ti­va alle clas­si dom­i­nan­ti, ai poteri eco­nom­i­co finanziari, ma anche alla destra e al PD. Sia quan­do essa vuole vivere nelle lotte e nelle pre­sen­ze di lot­ta, come il nos­tro essere al fian­co dei lavo­ra­tori che in tut­to il Paese subis­cono le mor­ti sul lavoro e le delo­cal­iz­zazioni volute dai padroni ital­iani o stranieri, famil­iari o multi­nanzion­ali, poco impor­ta. Al ter­mine del con­gres­so, anche con l’approvazione di doc­u­men­ti politi­ci speci­fi­ci è sta­to sanci­to in che modo il PCI sarà pre­sente a Roma e provin­cia. L’obbiettivo dichiara­to è unire più energie ad elab­o­rare e dirigere la pro­pos­ta polit­i­ca comu­nista nell’intera provin­cia di Roma. Ulti­mo atto è sta­to l’elezione del grup­po diri­gente così com­pos­to: Alessan­dro Lagi, Bruno Steri, Cristi­na Cir­il­lo, Gia­co­mo Colon­na, Eros Mat­ti­oli, Emil­iano Tatafiore, Giuseppe Forcini­ti, Alber­to For­tu­na­to, Gae­tano Sem­i­na­tore, Alex Hobel, Loredana Sen­soni, Rober­to Val­loc­chia, Wal­ter Tuc­ci, Veri­no Tinabur­ri, Celi­na Angeli­ni, Lucia Addario, Enzo Di Leo, Manuela Addario, Vale­ria Lati­ni, Daniele Bac­cari­ni, Gian­lu­ca Giampà, Valenti­no Lan­cianese, Juri Romag­no­li, Mau­r­izio Iagher, Nico­la Casub­o­lo, Vir­gilio Seu, Fed­er­i­ca Santarel­li, Andrea Sonaglioni, Rober­to Bocchi­no, Oreste Azza­lin. In questo frangente in atte­sa dell’elezione dei respon­s­abili delle seg­reterie, il Par­ti­to è guida­to dal­la pres­i­den­za del con­gres­so avente anco­ra pieni poteri politi­co orga­niz­za­tivi, diret­ta da Virig­ilio Seu.

Irene Pala­cino, riceve sol­i­da­ri­età dai pesca­tori di San­ta Marinel­la. Cor­bel­li e Irene sono inter­venu­ti al con­gres­so del PCI di Roma e provincia