Rocca Priora (RM). Un Viaggio a Piedi alla scoperta di Praeneste e Albalonga…

Rocca Priora (RM). Un Viaggio a Piedi alla scoperta di Praeneste e Albalonga…

22/11/2021 0 Di Maurizio Aversa

Hits: 438

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1628 volte!

La sin­da­ca di Roc­ca Pri­o­ra, Anna Gen­tili al cen­tro del­la foto con Gian­car­lo Forte Pres­i­dente del Grup­po dei Dodici


Si è svol­ta, saba­to 20 novem­bre, con suc­ces­so di parte­ci­pazione, la pri­ma delle tre cam­mi­nate gui­date orga­niz­zate dal Grup­po dei Dod­i­ci, da Palest­ri­na ad Albano il cam­mi­no da “Pre­aneste ad Alba­lon­ga”. L’appuntamento è sta­to a Roc­ca Pri­o­ra per arrivare a Roc­ca di Papa. Questo Cam­mi­no è inser­i­to nel prog­et­to, pre­sen­ta­to dal Grup­po dei Dod­i­ci, INSIEME IN CAMMINO che rien­tra nel pre­mio “Ambas­ci­atri­ci dell’Economia Sociale”, pro­mosso dal­la XI Comu­nità Mon­tana, e con la col­lab­o­razione di Discoverplaces.travel, des­ti­na­to alle inizia­tive in gra­do di val­oriz­zare il nos­tro tes­su­to sociale accan­to alle eccel­len­ze cul­tur­ali, arche­o­logiche, pae­sag­gis­tiche ed enogas­tro­nomiche attra­ver­so attiv­ità inclu­sive. Le attiv­ità han­no l’obiettivo di pro­muo­vere il con­cet­to e la filosofia dell’Economia Sociale uti­liz­zan­do il Cam­mi­no come stru­men­to, a bas­so impat­to ambi­en­tale, per far conoscere il ter­ri­to­rio e favorire il tur­is­mo di prossim­ità con­tribuen­do all’economia del ter­ri­to­rio. Tre uscite alla scop­er­ta dei Castel­li Romani e Pren­es­ti­ni, lun­go gli antichi sen­tieri che attra­ver­sano questo ter­ri­to­rio ric­co di sto­ria. Tre appun­ta­men­ti all’in­seg­na del benessere e del­la con­di­vi­sione. Pro­muo­vere il territorio…un pas­so alla vol­ta è lo slo­gan rius­ci­to di questo prog­et­to. Saba­to i cam­mi­na­tori sono par­ti­ti, dopo i salu­ti del Sin­da­co di Roc­ca Pri­o­ra Anna Gen­tili, accom­pa­g­nati da Loren­zo una esper­ta gui­da AEGAE , per arrivare sul­la cima del paese attra­ver­san­do il pic­co­lo e grazioso cen­tro stori­co, pas­sare per l’arco ogi­vale, anti­ca por­ta d’accesso, e ricor­dare con gli aned­doti rac­con­tati da Ger­ar­do le curiosità storiche dei luoghi. Da Roc­ca Pri­o­ra, il Comune più alto del com­pren­so­rio, conosci­u­to anche come la “Ter­raz­za su Roma” per il suo splen­di­do panora­ma , si è pros­e­gui­to ver­so Roc­ca di Papa, pas­san­do per il bosco del “Cerquone” e la sug­ges­ti­va area dei Pra­toni del Vivaro, dopo una breve sos­ta alla frazione del Vivaro per rifocil­lar­si il grup­po si è inoltra­to nel Par­co dei Castel­li Romani per­cor­ren­do uno splen­di­do sen­tiero, incon­tran­do nel pas­sag­gio la “Fonte Fran­noa” e le mis­te­riose tombe dell’età del Bron­zo dette “Grot­ti­celle” arrivan­do sul­la ter­raz­za belvedere a Monte Cavo denom­i­na­ta “Occhialoni”, la cui carat­ter­is­ti­ca è la vista con­tem­po­ranea dei due laghi vul­cani­ci – di Nemi e Albano -.

In fila indi­ana attra­ver­so i Pra­toni del Vivaro


Dagli oltre 800 metri si è sce­si cam­mi­nan­do sul­la Via Sacra per arrivare nel delizioso bor­go di Roc­ca di Papa, accolti anco­ra da una mer­av­igliosa vista su Roma e l’a­gro romano dal­la immen­sa Fortez­za, sim­bo­lo del­la cit­tà, già sede dei sac­er­doti che atten­de­vano al cul­to di Giove Laziale. Per seguire le uscite del prog­et­to, si pos­sono seguire gli appun­ta­men­ti alla pag­i­na FB https://www.facebook.com/insiemeincamminog12 . Ricor­diamo che tutte le attiv­ità sono gra­tu­ite, per info e iscrizioni : Mail: info@gruppodeidodici.eu oppure tramite mes­sag­gio Whastapp 3206196535. Buon cammino.