Marino. Congresso ANPI. Confermato impegno dei comunisti a fianco dell’associazione antifascista. Santinelli eletto nel Direttivo

Marino. Congresso ANPI. Confermato impegno dei comunisti a fianco dell’associazione antifascista. Santinelli eletto nel Direttivo

22/11/2021 0 Di Maurizio Aversa

Hits: 184

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 722 volte!

Lo striscione Anpi Mari­no, ret­to anche, da destra, da Ser­gio San­ti­nel­li e Anna Maria Scialis


“La sezione ANPI “A. Del Gob­bo” è un organ­is­mo vivacis­si­mo all’interno del­la comu­nità mari­nese e non solo – ha dichiara­to il seg­re­tario del PCI Ste­fano Ender­le, dopo aver parte­ci­pa­to ai lavori del con­gres­so del­la for­mazione antifascista -. Noi comu­nisti, da sem­pre, cer­chi­amo di dare un appor­to ispi­ra­to alla qual­ità che pos­si­amo offrire e all’impegno con­cre­to per coa­d­i­u­vare inizia­tive e vita asso­cia­ti­va. Molti sono i comu­nisti che sono iscrit­ti a ques­ta sezione ANPI. Molte sono le inizia­tive e gli even­ti che, come iscrit­ti ANPI ed anche come sezione PCI negli anni scor­si e sarà così per quel­li a venire, ci han­no vis­to pro­tag­o­nisti insieme. Per questo siamo ben lieti che questo rin­no­va­to impeg­no, vede anche il nos­tro com­pag­no Ser­gio San­ti­nel­li, tra l’altro anche pres­i­dente di una più che pre­sente e pres­ti­giosa asso­ci­azione cul­tur­ale come Bib­liopop, all’interno dell’organismo diri­gente del­la sezione ANPI. Del resto – con­clude Ste­fano Ender­le – le ragioni car­dine del nos­tro sosteg­no all’ANPI sono pro­prio con­tenute nel­lo stes­so doc­u­men­to con­gres­suale approva­to, quan­do dice : “L’Anpi, in sostan­za, come tutte le for­mazioni sociali, è un sogget­to politi­co, ma men­tre tut­ti i par­ti­ti sono sogget­ti politi­ci, non tut­ti i sogget­ti politi­ci sono par­ti­ti. L’Anpi non era, non è e non sarà mai un par­ti­to, né può essere ogget­to di alcu­na spec­u­lazione par­tit­i­ca, per­ché la sua forza morale, ide­ale e prat­i­ca deri­va dal­la sua natu­ra di “asso­ci­azione che unisce”, che non è por­ta­trice di una ide­olo­gia speci­fi­ca, che è di parte sì, ma del­la parte del­la Cos­ti­tuzione. Questo non vuol dire rifi­utare i par­ti­ti o dif­fi­darne pregiudizial­mente; vuol dire invece avere a mente i diver­si ruoli delle comu­nità orga­niz­zate che strut­tura­no e dan­no ani­ma al fun­zion­a­men­to del­la democrazia ital­iana. Da tut­to ciò deri­va la legit­tim­ità ed anche l’urgenza, in ques­ta fase dram­mat­i­ca, di una capac­ità di crit­i­ca e di pro­pos­ta, sem­pre in rifer­i­men­to a gran­di ques­tioni di carat­tere cos­ti­tuzionale, isti­tuzionale, politi­co, sociale.”. Pro­prio alla base, — chiosa il seg­re­tario comu­nista — dell’articolo tre del­la Cos­ti­tuzione : “E‘ com­pi­to del­la Repub­bli­ca rimuo­vere gli osta­coli di ordine eco­nom­i­co e sociale, che, lim­i­tan­do di fat­to la lib­ertà e l’eguaglian­za dei cit­ta­di­ni, impedis­cono il pieno svilup­po del­la per­sona umana e l’ef­fet­ti­va parte­ci­pazione di tut­ti i lavo­ra­tori all’or­ga­niz­zazione polit­i­ca, eco­nom­i­ca e sociale del Paese”. Buon lavoro e com­pli­men­ti a tut­ta la diri­gen­za e a tut­ta la sezione ANPI per nuove inizia­tive e impeg­ni.”. Nel Con­gres­so, Al ter­mine del dibat­ti­to e del­la relazione del­la pres­i­dente uscente sulle numerose inizia­tive fat­te dal­la sezione quali con­feren­ze, spet­ta­coli teatrali, pre­sen­tazioni di lib­ri , proiezioni di film, è sta­to elet­to il seguente diret­ti­vo . Anna Maria Scialis, pres­i­dente; Ugo Ono­rati, vicepres­i­dente; Pao­lo Min­uc­ci, seg­re­tario; Talia Lau­ren­ti, tesori­era; Toni­no Mat­tei e Ser­gio San­ti­nel­li mem­bri del Diret­ti­vo; Wal­ter Petri­ni e Edoar­do Scialis sono i nuovi revi­sori dei conti.