GIGLIO, CARAMANICA(RAE): “NO ALL’ABBATTIMENTO MUFLONI. PARCO TORNI INDIETRO”

GIGLIO, CARAMANICA(RAE): “NO ALL’ABBATTIMENTO MUFLONI. PARCO TORNI INDIETRO”

22/11/2021 0 Di Marco Montini

Hits: 60

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 258 volte!

“Riv­o­luzione Ani­mal­ista ed Ecol­o­gista intende riv­ol­gere tut­to il suo scon­cer­to e tut­ta la sua con­tra­ri­età in mer­i­to a quan­to starebbe succe­den­do sull’isola del Giglio dove l’Ente Par­co Nazionale Arcipela­go Toscano avrebbe pro­gram­ma­to l’avvio delle pro­ce­dure di abbat­ti­men­to di decine e decine mufloni. Siamo di fronte a una realtà pre­oc­cu­pante, dis­umana e asso­lu­ta­mente illog­i­ca, che potrebbe avere con­seguen­ze cat­a­stro­fiche sul­la vita e sul benessere di questi poveri ani­mali, molto paci­fi­ci ma con­siderati dall’ente Par­co una specie aliena e inva­si­va. Le opere di abbat­ti­men­to rien­tra­no nel Prog­et­to “Life LETSGO GIGLIO”, che prevede appun­to la erad­i­cazione e l’uccisione di tut­ti i mufloni dell’Isola del Giglio, e a quan­to pare si prevede un finanzi­a­men­to di oltre un mil­ione e mez­zo di euro di sol­di pub­bli­ci: dunque, un inutile sper­pero di sol­di per un inter­ven­to che va con­tro il con­cet­to di vita e con­tro tan­ti mufloni, che per l’isola del Giglio rap­p­re­sen­tano per­al­tro una gran­dis­si­ma valen­za stor­i­ca, cul­tur­ale, ambi­en­tale e pae­sag­gis­ti­ca. Il Par­co, dunque, si met­ta una mano sul­la coscien­za e torni sui pro­pri passi”.
Così, in una nota, il seg­re­tario nazionale del par­ti­to Riv­o­luzione Ani­mal­ista ed Ecol­o­gista, Gabriel­la Caramanica.