‘Terrae Slow’, una manifestazione per conoscere e custodire la cultura enogastronomica delle Terre Tuscolane

‘Terrae Slow’, una manifestazione per conoscere e custodire la cultura enogastronomica delle Terre Tuscolane

19/11/2021 0 Di Fabio Orfei

Hits: 157

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 534 volte!

Si pre­an­nun­cia ric­co di even­ti il pro­gram­ma di ‘Ter­rae Slow’, l’iniziativa idea­ta e pro­mossa dal­la Con­dot­ta Slow Food Fras­cati e Terre Tus­colane, con il sup­por­to isti­tuzionale del­la Regione Lazio e il patrocinio di Slow Food Lazio, Comune di Fras­cati, GAL Castel­li Romani e Mon­ti Pren­es­ti­ni, Comu­nità Mon­tana Castel­li Romani e Pren­es­ti­ni e Con­sorzio Tutela Denom­i­nazioni Vini Frascati.

 

L’ appun­ta­men­to è pre­vis­to per l’intera gior­na­ta del 28 novem­bre nel­la sug­ges­ti­va cor­nice del Gia­rdi­no L’O­livel­la a Fras­cati, in Via di Colle Pisano 5.

 

L’in­ten­to del­la man­i­fes­tazione è di offrire un con­trib­u­to alla conoscen­za e alla val­oriz­zazione del­la cul­tura enogas­tro­nom­i­ca del ter­ri­to­rio tus­colano. Ste­fano Asaro, fidu­cia­rio del­la con­dot­ta Slow Food Fras­cati e Terre Tus­colane, rac­con­ta così la gen­e­si del prog­et­to: «Abbi­amo sem­pre cre­du­to e cre­di­amo sem­pre più fer­ma­mente che i nos­tri ter­ri­tori sono il pri­mo bene comune a cui riv­ol­gere atten­zione e cura, con impeg­ni pre­cisi e prog­et­ti mirati, dan­do risalto a tut­ti i val­ori che in essi si som­mano, dal­la cul­tura alle col­ture, dalle arti alle sue sto­rie, dalle mem­o­rie al prossi­mo futuro, in un legame indis­sol­u­bile di bellez­za, emozioni e piacere. Il mod­el­lo di svilup­po che fino­ra si è for­ma­to non è più sosteni­bile, né dal piane­ta né dai suoi abi­tan­ti. Questo riguar­da in modo macro­scop­i­co il cibo e tut­to ciò che si lega alle sue fil­iere, alla con­cezione di agri­coltura e di ali­men­tazione, di sfrut­ta­men­to delle risorse e non del­la loro tutela. Da qui l’idea di Ter­rae Slow, un appun­ta­men­to aper­to alle nuove prospet­tive delle Terre Tus­colane, un con­nu­bio tra vite e sapien­ze che vogliono pot­er anco­ra lavo­rare in modo buono, puli­to, gius­to e sano; non solo apren­do nel Lazio un nuo­vo spazio di espres­sione, ma anche val­oriz­zan­done le iden­tità e dan­done evidenza».

 

Il pro­gram­ma di Ter­rae Slow pren­derà avvio alle ore 10.00 con l’in­au­gu­razione e il salu­to delle autorità isti­tuzion­ali. All’ester­no, negli accogli­en­ti ambi­en­ti del­l’azien­da, dalle ore 10.00 alle ore 20.00 i vis­i­ta­tori potran­no incon­trare i viti­coltori del ter­ri­to­rio e i pro­dut­tori di tipic­ità arti­gianali ali­men­ta­ri che sono parte del­la Comu­nità Slow Food Mer­cati del­la Ter­ra “Terre Tus­colane” e che saran­no pre­sen­ti con pro­pri stand, banchi di assag­gio e ven­di­ta dei prodotti.

 

Alle 10.30, nel­la sala inter­na, avrà luo­go la cer­i­mo­nia di con­seg­na del­la pri­ma edi­zione del pre­mio ‘Terre Tus­colane’. Un riconosci­men­to che vuole rap­p­re­sentare un seg­no con­cre­to di grat­i­tu­dine ver­so per­sone, imp­rese e asso­ci­azioni locali che han­no dato – e con­tin­u­ano a portare – val­ore nel ter­ri­to­rio castel­lano, attra­ver­so prog­et­ti, azioni, saperi e saper fare. Cinque le cat­e­gorie che ver­ran­no pre­mi­ate, e per cias­cu­na di esse l’artista Sab­ri­na Ven­trel­la ha ideato un’opera esclu­si­va, real­iz­za­ta all’in­seg­na del rici­clo e del riuso.

La ker­messe pros­eguirà poi con Rac­con­ti di vita, cibo, cul­ture locali, una vera e pro­pria occa­sione di incon­tro con i pro­dut­tori accom­pa­g­na­ta da degus­tazioni gui­date e per­for­mance nar­ra­tive. Nel pomerig­gio un con­cer­to di musi­ca popo­lare accom­pa­g­n­erà lo svol­ger­si del­la manifestazione.

 

Il clou del­la man­i­fes­tazione arriverà alle 20.00 con Le ricette di Ter­rae Slow, una cena spe­ciale, con un menù basato su ricette tradizion­ali, rein­ter­pre­tate dalle cuoche e dai cuochi delle Terre Tus­colane e accom­pa­g­nate dalle nar­razioni sug­li stori­ci lega­mi esisten­ti tra cibo e ter­ri­to­rio. Uni­co even­to a paga­men­to e su preno­tazione dell’intera man­i­fes­tazione, che vedrà la sua con­clu­sione alle ore 22.00.

 

In lin­ea con gli obi­et­tivi di Ter­rae Slow, l’intera man­i­fes­tazione sarà Plas­tic Free, e si svol­gerà nel pieno rispet­to del­la nor­ma­ti­va vigente in mate­ria di con­trasto alla dif­fu­sione del COVID-19.

 

Per infor­mazioni e preno­tazioni è pos­si­bile con­tattare la Con­dot­ta Slow Food Fras­cati e Terre Tus­colane ai seguen­ti recapiti:

Email: condottaslowfoodfrascatitt@gmail.com

Tele­foni: 3484020744 – 3358143320

 

Tut­ti gli aggior­na­men­ti sul­la man­i­fes­tazione saran­no pub­bli­cati sul­la pag­i­na Face­book del­la Con­dot­ta Slow Food Fras­cati e Terre Tus­colane: https://www.facebook.com/slowfoodfrascatitt