Roma, Municipio XIII. I due consiglieri Aic fuori da maggioranza, “Pd non riconosce impegno civico”

Roma, Municipio XIII. I due consiglieri Aic fuori da maggioranza, “Pd non riconosce impegno civico”

08/11/2021 0 Di Marco Montini

Hits: 138

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 584 volte!

Il Par­ti­to Demo­c­ra­ti­co ha scel­to di esclud­ere Aure­lio in Comune dal­la giun­ta e quin­di dal gov­er­no del ter­ri­to­rio. Per questo moti­vo i nos­tri con­siglieri, Loren­zo Ianiro e Maris­tel­la Urru, sieder­an­no fuori dal­la mag­gio­ran­za”. Lo riferisce in una nota la rete ter­ri­to­ri­ale di Aure­lio in Comune, pre­sen­tatasi alle scorse elezioni ammin­is­tra­tive con il sosteg­no di Europa Verde e Roma Futu­ra, nel­la coal­izione di cen­trosin­is­tra che ha elet­to sin­da­co Rober­to Gualtieri e pres­i­dente del Munici­pio XIII, Sab­ri­na Giusep­pet­ti. “I risul­tati di queste elezioni — pros­egue la nota — sono sta­ti chiari. Il Pd ha per­so 3mila voti e 3 pun­ti, rispet­to al già magro bot­ti­no del 2016, men­tre Aure­lio in Comune ha trip­li­ca­to i suoi con­sen­si, affer­man­dosi come terza lista a sin­is­tra su Roma e sfio­ran­do il 5%, ad appe­na 29 voti dal­la Lista Civi­ca che pure por­ta il nome del sin­da­co. Il Pd e il con­sigliere capi­toli­no dem, del­e­ga­to dal par­ti­to munic­i­pale e cit­tadi­no a con­durre la trat­ta­ti­va, esclu­den­do dal gov­er­no l’u­ni­ca realtà civi­ca carat­ter­iz­za­ta da vera mil­i­tan­za sul ter­ri­to­rio, inter­pre­tano le isti­tuzioni come cam­era di com­pen­sazione delle pro­prie divi­sioni interne. I con­siglieri di Aic — con­clude la nota — quin­di sieder­an­no all’op­po­sizione, ma in modo costrut­ti­vo vig­iler­an­no sull’attuazione del pro­gram­ma, sen­za rin­un­cia­re al sosteg­no di quan­ti han­no con­di­vi­so e sostenu­to il loro per­cor­so e ora rico­prono ruoli di respon­s­abil­ità isti­tuzionale sia in Giun­ta che in Assem­blea Capitolina”.