Regione, Assotutela: “Subiaco, lo strano silenzio su evasione ospite Rems”

Regione, Assotutela: “Subiaco, lo strano silenzio su evasione ospite Rems”

21/10/2021 0 Di Marco Montini

Hits: 190

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 693 volte!

La certez­za sem­bra arriva­ta soltan­to 4 giorni dopo: trop­po per un peri­coloso allon­tana­men­to ma i ver­ti­ci region­ali e del­la Asl Roma 5 evi­den­te­mente non riten­gono urgente avver­tire la cit­tad­i­nan­za che un sogget­to peri­coloso si aggir­erebbe nel ter­ri­to­rio”. Lo dichiara il pres­i­dente di Asso­Tutela Michel Mar­i­ta­to che chiarisce: “Da giorni si sus­sur­ra­va sul­la pre­sun­ta fuga di un ospite del­la locale Rems — res­i­den­za per chi è sogget­to a mis­ure di sicurez­za per­ché autore di efferati cri­m­i­ni da patolo­gia psichi­atri­ca – ma le autorità locali han­no con­tin­u­a­to stren­u­a­mente a negare, finché non è sta­to più pos­si­bile occultare l’evidenza. Soltan­to per ammis­sione del Garante regionale dei detenu­ti, si è avu­ta con­fer­ma sul grave episo­dio e ci chiedi­amo il per­ché del­la poca chiarez­za sul­la pre­sun­ta cir­co­lazione nel ter­ri­to­rio di Subi­a­co e din­torni di un sogget­to pre­sum­i­bil­mente non molto tran­quil­lo. Il tut­to si è appre­so in pri­mo luo­go da fonti interne dell’ospedale Angeluc­ci di Subi­a­co, dove la Rems è ubi­ca­ta – con­tin­ua Mar­i­ta­to – inter­pel­lati poi Cara­binieri e ver­ti­ci Asl non han­no smen­ti­to il fat­to, sul quale gra­va a tutt’oggi un incom­pren­si­bile ris­er­bo. Sec­on­do quan­to appu­ra­to, il sogget­to sarebbe fug­gi­to men­tre veni­va accom­pa­g­na­to a una visi­ta ambu­la­to­ri­ale, superan­do una recinzione per poi allon­ta­nar­si ver­so con­tra­da Risano. Ci chiedi­amo e chiedi­amo ai ver­ti­ci Asl e alla Regione Lazio: quali sareb­bero le mis­ure di sicurez­za adot­tate nelle trasferte di queste per­sone? Ne va del­la inco­lu­mità di cit­ta­di­ni ignari e inno­cen­ti”, chiosa il presidente.