Grottaferrata, Pompili: “Al via gli attesi lavori di manutenzione e messa in sicurezza di Via San Giovanni Bosco”.

Grottaferrata, Pompili: “Al via gli attesi lavori di manutenzione e messa in sicurezza di Via San Giovanni Bosco”.

11/10/2021 0 Di Marco Montini

Hits: 67

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 330 volte!

“Il prossi­mo 18 otto­bre par­ti­ran­no i lavori di manuten­zione e mes­sa in sicurez­za di via San Gio­van­ni Bosco. Un inter­ven­to forte­mente volu­to dal sot­to­scrit­to e da tut­ta l’amministrazione, che tenen­do con­to anche delle seg­nalazioni pre­sen­tate dal­la cit­tad­i­nan­za e dai rilievi effet­tuati dall’ufficio tec­ni­co, non pote­va più essere pro­cras­ti­na­to”. A sot­to­lin­ear­lo, in una nota, il con­sigliere comu­nale di Grotta­fer­ra­ta e pres­i­dente del­la com­mis­sione con­sil­iare Infra­strut­ture e Lavori Pub­bli­ci, Fed­eri­co Pompili.
Via San Gio­van­ni Bosco infat­ti, sep­pur non molto este­sa, rap­p­re­sen­ta una impor­tan­tis­si­ma arte­ria per la mobil­ità veico­lare e pedonale del­la cit­tad­i­na criptense, col­le­gan­do via San­tivet­ti, dove è sit­u­a­ta la Chiesa Par­roc­chiale del Sacro Cuore di Gesù, con piaz­za Mar­coni, dove è pre­sente l’Istituto com­pren­si­vo San Nilo.
“Questo inter­ven­to, dunque, pre­sente già da tem­po nei doc­u­men­ti di pro­gram­mazione dell’ente comu­nale, ha come fon­da­men­tale obi­et­ti­vo il miglio­ra­men­to del­la qual­ità del­la stra­da — aggiunge il con­sigliere Pom­pili -, aumen­tan­do il liv­el­lo di sicurez­za dei cit­ta­di­ni e riqual­i­f­i­can­do, dal pun­to di vista ambi­en­tale e fun­zionale, la via­bil­ità con il rifaci­men­to del sot­to­fon­do stradale, del­la pavi­men­tazione degra­da­ta e dei mar­ci­apie­di, con annes­so adegua­men­to del­la seg­nalet­i­ca orizzontale”.
Insom­ma, un per­cor­so di riqual­i­fi­cazione com­p­lessi­vo che met­terà via San Gio­van­ni Bosco in totale sicurez­za: “Ques­ta opera, forte­mente atte­sa dal­la comu­nità, avrà un cos­to di cir­ca 100mila euro. Ringrazio gli uffi­ci per il lavoro prodot­to e per quel­lo che stan­no svol­gen­do per l’attuazione degli ulte­ri­ori inter­ven­ti che, come antic­i­pa­to in Con­siglio comu­nale, inter­esser­an­no la mes­sa in sicurez­za delle infra­strut­ture del nos­tro ter­ri­to­rio.”, con­clude Pompili.