Monoclonali, Assotutela: “Corte dei conti apre istruttoria”

Monoclonali, Assotutela: “Corte dei conti apre istruttoria”

07/10/2021 0 Di Marco Montini

Hits: 132

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 458 volte!

“L’A­gen­zia ital­iana del far­ma­co (Aifa) sarebbe sot­to indagine con­tabile per un pre­sun­to dan­no erar­i­ale, causato dal rifi­u­to di rice­vere dieci mila dosi di far­ma­ci mon­o­clon­ali gra­tu­ite. Con­sid­er­a­ta l’importanza del­la vicen­da, chiedi­amo la mas­si­ma chiarez­za e trasparen­za sull’accaduto”. Lo dichiara il pres­i­dente di Asso­Tutela Michel Mar­i­ta­to che spie­ga: “Sot­to la lente di ingrandi­men­to dei giu­di­ci, ci sarebbe la pre­sun­ta “scelta pub­bli­ca non pon­der­a­ta” dell’Aifa, con il rifi­u­to di acquisire 10mila dosi di mon­o­clon­ali offerte gra­tuita­mente dal­la casa far­ma­ceu­ti­ca Eli Lil­ly, per com­per­ar­le poi a mar­zo con impeg­no oneroso. Se fos­sero accer­tate respon­s­abil­ità, sarebbe un fat­to gravis­si­mo”, incalza il pres­i­dente. “Ci sono inoltre altri lati oscuri del­la vicen­da, come il ver­bale del­la riu­nione dell’Aifa del 29 otto­bre 2020 in cui si decise di non accettare la preziosa offer­ta del far­ma­co, tenu­to osti­nata­mente seg­re­to, perfi­no alle richi­este dei giu­di­ci ammin­is­tra­tivi del Tar. Occor­rerà anche chiarire la iniziale ris­er­vatez­za sul­la offer­ta gra­tui­ta – chiarisce anco­ra Mar­i­ta­to — tenu­ta nascos­ta dall’Aifa per molti mesi. Troppe incon­gruen­ze ci sono in ques­ta sto­ria, nei con­fron­ti di un far­ma­co sper­i­men­tale, offer­to in pri­ma bat­tuta gratis e rifi­u­ta­to, per poi essere acquis­ta­to nel mese di mar­zo 2021 a con­dizioni non cer­to van­tag­giose rispet­to alla iniziale offer­ta. Soprat­tut­to, vor­rem­mo indurre a una rif­les­sione col­oro che gri­dano alle spese di ricovero dei non vac­ci­nati: quante migli­a­ia di euro avrem­mo potu­to risparmi­are all’epoca? Quante vite si sareb­bero potute sal­vare? Sono que­si­ti a cui qual­cuno, pri­ma o poi, dovrà rispon­dere”, chiosa il presidente.