Marino, caso Corecom, ci scrive una lettrice: ‘Venanzoni non contesta i contenuti’

Marino, caso Corecom, ci scrive una lettrice: ‘Venanzoni non contesta i contenuti’

26/09/2021 0 Di puntoacapo

Hits: 164

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 704 volte!

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA UNA LETTRICE

MARINO; CORECOM: VENANZONI CONTESTA LA DATA, MA NON I CONTENUTI

Nel video del 22 mag­gio del 2021, si sente il can­dida­to Venan­zoni accusare, l’attuale ammin­is­trazione comu­nale gui­da­ta da Car­lo Col­iz­za, di non aver fat­to nul­la per i lavori di urban­iz­zazione di Cos­ta Caselle.

Cos­ta Caselle è una zona di nuo­va costruzione dove varie Coop­er­a­tive avreb­bero dovu­to far­si cari­co di strade, allac­ci in fogna, acqua insom­ma di tutte quelle opere che ren­dono res­i­den­ziale un quartiere.

Questo non è avvenu­to, le opere non sono mai state fat­te quin­di mai col­lau­date e di con­seguen­za l’Amministrazione Comu­nale NON ha mai potu­to pren­dere in cari­co la zona.

Nonos­tante ques­ta situ­azione fos­se chiara a tut­ti, soprat­tut­to a chi rico­pre un ruo­lo all’interno del Comune di Mari­no, assis­ti­amo a delle “sceneg­giate” orches­trate apposi­ta­mente in peri­o­do di cam­pagna elettorale.

Il Sin­da­co e tut­ti i suoi col­lab­o­ra­tori, dopo un lun­go lavoro, han­no trova­to delle soluzioni che per­me­ttessero alle Coop­er­a­tive di PAGARE le soci­età incar­i­cate per portare a ter­mine i lavori.

Il Sin­da­co, con una let­tera, infor­ma i cit­ta­di­ni di Cos­ta Caselle del VERO moti­vo per il quale l’Amministrazione non è potu­ta intervenire.

Mette le let­tere nelle cas­sette del­la pos­ta SENZA SIMBOLI DI PARTITO E SENZA BIGLIETTI ELETTORALI. Cosa suc­cede? Qual­cuno prende la let­tera e corre al Core­com: “Il Sin­da­co di Mari­no, brut­to brut­to, ha mes­so una let­te­ri­na nelle cas­sette postali e fa cam­pagna elet­torale, brut­to brut­to, lui”.

Non voglio entrare nel mer­i­to delle deci­sioni del Core­com, ma se una dichiarazione viene con­tes­ta­ta per la DATA e NON PER IL CONTENUTO, cosa vuol dire sec­on­do voi?

CHE È LA VERITÁ e se non puoi attac­care il tuo avver­sario PERCHÈ SINCERO allo­ra lo attac­chi per un cav­il­lo di date? Caro Sign­or Can­dida­to, anziché fare la figu­ra di chi “sta a rosi­cà” avresti dovu­to chiedere scusa per le dichiarazioni accusato­rie che hai fat­to il 22 mag­gio 2021 per la zona di Cos­ta Caselle. Sarebbe sta­to più dignitoso.

Cris­tiana Vittori