Roma, Maritato(Lega): “Centri anziani chiusi promesse di Raggi infrante”

Roma, Maritato(Lega): “Centri anziani chiusi promesse di Raggi infrante”

21/09/2021 0 Di Marco Montini

Hits: 44

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 242 volte!

“Sono sta­ti chiusi un anno e mez­zo fa causa pan­demia. Il 16 giug­no scor­so la Regione Lazio ha dif­fu­so un rego­la­men­to det­tan­do norme di pre­cauzione per la ripresa in sicurez­za. Pochi giorni pri­ma, il 4 giug­no, la sin­da­ca Rag­gi dichiar­a­va che i cen­tri anziani rap­p­re­sen­tano un pun­to di rifer­i­men­to impor­tante per i cit­ta­di­ni del­la terza età, promet­ten­done la ria­per­tu­ra dal 1° luglio ma così non è sta­to”. Lo dichiara il can­dida­to del­la Lega in Campi­doglio Michel Mar­i­ta­to: “Anche in questo caso Vir­ginia Rag­gi ripete il soli­to copi­one, sen­za chiarire che la sua ammin­is­trazione non è sta­ta in gra­do di gestire la rior­ga­niz­zazione dei cen­tri. Soprat­tut­to, ci chiedi­amo se in bilan­cio siano sta­ti iscrit­ti i fon­di per pre­dis­porre le oper­azioni di adegua­men­to, san­i­fi­cazione, pulizia, stan­dard di dis­tanzi­a­men­to. Ma potrem­mo restare delusi – con­tin­ua il can­dida­to – per­ché pro­prio per ammis­sione degli stes­si fun­zionari capi­toli­ni, è venu­ta a gal­la la ver­ità: è cam­bi­a­ta la dit­ta delle pulizie e nel nuo­vo appal­to, han­no dimen­ti­ca­to di inserire le oper­azioni di der­at­tiz­zazione. Dilet­tan­ti allo sbaraglio. Si è dovu­to far ricor­so alle scarne risorse dei municipi, lì dove la situ­azione era dis­per­a­ta, così è sta­to pos­si­bile riat­ti­vare una venti­na di strut­ture. Un po’ poco per una cit­tà come Roma e una fas­cia sociale, come gli anziani, che dopo mesi e mesi di chiusure e di sof­feren­za meritereb­bero una mag­giore con­sid­er­azione. Ma Rag­gi sem­bra non capire”, chiosa Maritato.