Roma, Maritato(Lega): “Bagni inservibili a Villa Pamphilj, benché finanziati”

Roma, Maritato(Lega): “Bagni inservibili a Villa Pamphilj, benché finanziati”

16/09/2021 0 Di Marco Montini

Hits: 248

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 895 volte!

“Vogliamo tornare su un tema a noi caro, che abbi­amo già affronta­to in pas­sato ma che pre­sen­ta anco­ra gravi crit­ic­ità: la ges­tione di vil­la Pam­philj. Per la sin­da­ca che si dichiara ami­ca dei parchi, del verde, riso­lutrice dei prob­le­mi dei cit­ta­di­ni, tenere in modo dig­ni­toso ques­ta mer­av­iglia romana sem­bra un osta­co­lo insor­montabile”. Lo dichiara il can­dida­to del­la Lega in Campi­doglio Michel Mar­i­ta­to, in tan­dem con Simon­et­ta Matone, che pre­cisa: “In uno degli ingres­si di questo gia­rdi­no delle mer­av­iglie, pre­cisa­mente quel­lo di via del­la Nocetta 30, si tro­va una delle quat­tro strut­ture che ospi­tano i bag­ni del­la vil­la, la più grande di Roma con una esten­sione di 184 ettari. Con­sideran­do le con­dizioni in cui si tro­va il man­u­fat­to – attac­ca anco­ra Mar­i­ta­to – non osi­amo pen­sare a come se la passi­no i due edi­fi­ci adibiti a servizi igien­i­ci di via Aure­lia Anti­ca e di San Pan­crazio. Alla Nocetta i bag­ni pub­bli­ci sono chiusi dal 2016 e restano a tutt’oggi inac­ces­si­bili, nonos­tante in aprile siano sta­ti stanziati 65mila euro per la loro sis­temazione. Siamo alle solite, il M5s sa par­lare di trasparen­za soltan­to quan­do ques­ta non riguar­da i suoi mil­i­tan­ti e nel caso del­la sin­da­ca, nes­suno ha mosso un dito per denun­cia­re tale ingius­ti­fi­ca­bile ritar­do”. Del­la ques­tione si sono occu­pati più volte i comi­tati di cit­ta­di­ni res­i­den­ti. A tal propos­i­to, il can­dida­to insiste: “Rag­gi, che ha fat­to dell’onestà e trasparen­za il cav­al­lo di battaglia del­la sua cam­pagna elet­torale, deve chiarire subito”.