Marino. Il candidato sindaco Stefano Enderle fa appello ad Enrico Del Vescovo, presidente di Italia Nostra Castelli romani. L’apprezzato ambientalista replica

Marino. Il candidato sindaco Stefano Enderle fa appello ad Enrico Del Vescovo, presidente di Italia Nostra Castelli romani. L’apprezzato ambientalista replica

15/07/2021 1 Di Maurizio Aversa

Hits: 245

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1110 volte!

Il Pres­i­dente di Italia Nos­tra Castel­li romani, Enri­co del Vescovo


Ste­fano Ender­le chia­ma, Enri­co del Vesco­vo risponde si. Ques­ta è la notizia. Nel rap­por­to epis­to­lare pieno di sin­cer­ità, trasparen­za, e fra­ter­nità, in pri­mo piano sem­pre il bene comune, mai l’attenzione alle sole pro­prie persone.

Ste­fano Ender­le, operaio comu­nista, can­dida­to Sin­da­co alle ammin­is­tra­tive di Marino


“Caro Enri­co, spero tu con­di­vi­da ques­ta for­ma pub­bli­ca di appel­lar­mi a te – scrive in una let­tera aper­ta riv­ol­ta a Enri­co Del Vesco­vo, il can­dida­to sin­da­co di Essere Marino/PCI -. Nel sen­so che l’assoluta trasparen­za dei nos­tri rap­por­ti cul­tur­ali, sociali e politi­ci si sono sem­pre man­i­fes­ta­ti pub­bli­ca­mente, quin­di anche un serio que­si­to che voglio riv­ol­ger­ti, cre­do sia gius­to far­lo pub­bli­ca­mente. Il per­cor­so che ci ha vis­to con­di­videre, ormai da qualche anno, anche se con mol­ta inten­sità pri­ma del­la pan­demia, ha riguarda­to la nos­tra parte­ci­pazione a con­fron­ti sui temi del ter­ri­to­rio e del­la sua sal­va­guardia; ai temi del­la val­oriz­zazione cul­tur­ale e dif­fu­sione popo­lare; ed abbi­amo potu­to far­lo sia quan­do eri tu il propos­i­tore, sia quan­do era­no altri sogget­ti come l’I Po’ o come Bib­lioPop, oppure quan­do si con­fronta­vano come invi­tati parte­ci­pan­ti il PC e il PCI o altre realtà politiche, sociali, isti­tuzion­ali. I sogget­ti era­no i lib­ri da pre­sentare e non resta­vano mai mes­si lì come sogget­ti pas­sivi ed assumevano invece una ani­ma che ci acco­mu­na­va nell’indagare, nell’interrogare e perfi­no a cer­care di indi­vid­uare risposte. Ebbene, caro Enri­co – con­tin­ua il seg­re­tario comu­nista a cui è sta­to chiesto di essere can­dida­to Sin­da­co a Mari­no – sap­pi che pur risul­tan­do molto dura la pro­va elet­torale che ci attende nel­la nos­tra cit­tad­i­na, i nos­tri obbi­et­tivi pale­si sono da un lato l’appello ai cit­ta­di­ni, sia i delusi, che gli oppos­i­tori, che chi si era rifu­gia­to nel non voto, nel dis­in­ter­esse, per pot­er final­mente avere una alter­na­ti­va di gov­er­no locale; ovvero per rag­giun­gere una pre­sen­za comu­nista e di sin­is­tra nel Con­siglio comu­nale. Per questo, — con­clude Ste­fano Ender­le — ti riv­ol­go un vero e pro­prio appel­lo non solo al sosteg­no di questi nos­tri obbi­et­tivi, ma anche ad un tuo coin­vol­gi­men­to diret­to nel­la ipote­si di un suc­ces­so dell’alternativa, affinchè tu, con la tua espe­rien­za e dirit­tura morale mostra­ta negli anni al mon­do ambi­en­tal­ista, all’area comu­nista e di sin­is­tra, pos­sa dare la disponib­lità a svol­gere un ruo­lo pri­mario nel­la Giun­ta comu­nale che mi vedesse sin­da­co del­la cit­tà. Ti ringrazio antic­i­pata­mente per l’attenzione che vor­rai porre a questo mio appel­lo e, se vor­rai, pren­derò di buon gra­do e con­di­viderò coi com­pag­ni e con la coal­izione le tua val­u­tazioni e deci­sioni. Frater­ni salu­ti, a presto, sem­pre dal­la stes­sa parte.”. Ques­ta la repli­ca in cui il Pres­i­dente di Italia Nos­tra Castel­li romani, Enri­co Del Vesco­vo, accoglie l’invito politi­co-ammin­is­tra­ti­vo per l’eventuale parte­ci­pazione al gov­er­no del­la cit­tà: “Caro Ste­fano, gra­zie per ques­ta tua let­tera acco­ra­ta e sen­ti­ta. Com­pren­do benis­si­mo la dif­fi­coltà di elezioni che trop­po spes­so da tem­po sono ingen­erose ver­so i par­ti­ti comu­nisti e di sin­is­tra vera, vis­to l’at­teggia­men­to di ostracis­mo che si e’ instau­ra­to da anni anche nel nos­tro paese. Sono dis­pos­to come ti accen­na­vo affinchè voi pos­si­ate indi­care tra i diver­si poten­ziali asses­sori anche il mio nome. E’ un attes­ta­to di sti­ma, sosteg­no e sol­i­da­ri­eta’ per­son­ale sen­za alcu­na illu­sione di poter­cela fare da parte mia. Comunque se mai rius­ciste a far eleg­gere un con­sigliere ne sarei molto con­tento per­chè con­cor­do con te che ne avrem­mo tan­to bisog­no sep­pure sia molto dif­fi­cile. Un abbrac­cio. Enrico.”.

Inizia­ti­va pub­bli­ca a Bib­lioPop, con ambi­en­tal­isti, isti­tuzioni e forze politiche, in pres­i­den­za, Enri­co del Vescovo